Musica

Kesha perde il processo contro Dr. Luke, non potrà fare musica.

Nonostante le accuse di abusi sessuali della pop star, il giudice dice che non è ragionevole “sciogliere un contratto che è stato fortemente negoziato.”

Venerdì scorso, la pop star Kesha Rose Sebert ed il produttore Dr. Luke (Lukasz Gottwald) sono entrati in un tribunale di New York per una controversia di contenzioso dove il contratto di registrazione viene esaminato alla luce delle accuse di abusi sessuali. Dr. Luke è uscito in anticipo dall’aula.

Kesha sostiene che Dr. Luke l’abbia drogata e violentata una decina di anni fa e ha commesso abusi sessuali su di lei, ed ha spinto per un’ingiunzione preliminare che le avrebbe permesso di registrare musica al di fuori della competenza di Dr. Luke. I suoi avvocati hanno detto al giudice che le carriere delle pop star sono brevi e che in base provvedimento emesso, la carriera di Kesha sarebbe stata rovinata. Dopo essere stata informata sugli argomenti, il giudice della corte suprema di New York Shirley Kornreich è apparso scettico.

“Stai chiedendo al giudice di decimare un contratto che è stato fortemente negoziato e tipico per l’industria”, ha detto il giudice a Mark Geragos, l’avvocato di Kesha, che sedeva nella fila posteriore con la madre Pebe.

Kornreich ha ascoltato le argomentazioni del Dr. Luke, tra queste quella sulla somma investita per promuovere la carriera di Kesha: $ 60 milioni di dollari. Il produttore ha detto che aveva accettato di permetterle di registrare senza il suo coinvolgimento. Il mio istinto è quello di fare la cosa commercialmente ragionevole, ha detto il giudice.

La sua decisione di negare un’ingiunzione è arrivata tra le proteste previste dei fan di Kesha fuori dal tribunale.

La posizione di Dr. Luke è che Kesha e i suoi rappresentanti stanno cercando di estorcere lui per districarsi dai contratti con Kemosabe Records di Luke, che ha sede in Sony. Luke nega l’abuso sessuale e attribuisce l’azione legale alla frustrazione della cantante. I suoi avvocati guidati da Christine Lepera hanno sostenuto che le affermazioni di Kesha sono arrivate troppo tardi e sono troppo vaghe, il danno è sopravvalutato e non sarà lei a prevalere.

Durante l’udienza, il ruolo del giudice Kornreich è stato quello di risolvere il pasticcio. Kornreich ha parlato della mancanza di prove mediche come ad esempio i registri ospedalieri per corroborare le accuse di assalto ed abuso. “Io non capisco perché devo prendere la straordinaria misura di concedere un’ingiunzione,” ha detto il giudice.

Per Kesha potrebbe essere necessario accettare l’offerta di Dr. Luke e cioè quella di lavorare per la Sony senza poter necessariamente lavorare con lui.

Tags

Ale Wonder

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e sono il fondatore/CEO di questo web magazine. Mi occupo di digital marketing, web-social & music, seo & music manager. Sono appassionato di cinema, buon cibo, storia, natura, Fiorentina ed arte in generale. Sono critico ma razionale. ;D un saluto...Ale!

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close
Close