Italia e Mondo

Milan in ascesa con l’obiettivo terzo posto nel mirino

Salgono le quotazioni dei rossoneri in campionato. Il Milan sta vivendo un periodo positivo dal punto di vista dei risultati. La banda di Sinisa Mihajlovic è attualmente sesta, a quota quarantatre punti, a soli sei lunghezze dalla Fiorentina terza in classifica, ultimo posto utile per agganciare il preliminare di Champions League. Il tecnico serbo non demorde. Con la sua perseveranza e abnegazione, ha scacciato via le persistenti e fastidiose voci di un suo possibile esonero e vorrà cercare di smentire, da qui al termine della stagione, le parole pungenti della vice presidente e amministratore delegato dei rossoneri, Barbara Berlusconi, che non più tardi di qualche settimana fa aveva sentenziato che il Milan è una compagine che potrà lottare solo ed esclusivamente per un piazzamento in Europa League. L’ex tecnico della Samp, non ama arrendersi, anzi, ha trovato proprio in quelle parole, la carica giusta per lanciare il guanto di sfida alle dirette concorrenti per il terzo posto. Il “diavolo” nelle prime sei  giornate del girone di ritorno ha totalizzato quattordici punti, contro i nove messi in cantiere dopo lo stesso numero di gare ad inizio stagione. Segno, questo, di un nuovo vento in casa rossonera. L’ottimismo e le rinnovate motivazioni stanno dando la giusta scossa a tutto l’ambiente. Il leader indiscusso di questa squadra è il bomber colombiano Carlos Bacca, autore fin ora di tredici reti in campionato. L’attaccante ex Siviglia si è subito ambientato nel nostro torneo e sta fornendo prestazioni alquanto importanti ed imponenti che stanno trascinando i rossoneri verso traguardi ambiziosi.

Con un Bacca che sale, un Niang travolgente e un Menez in via di recupero, c’è un Balotelli, le cui quotazioni in attacco sono in ribasso. L’ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso è avvenuta domenica scorsa in occasione della  gara contro il Genoa. Super Mario entrato in campo negli ultimi diciassette minuti non ha dato la sensazione di grande impegno e Sinisa Mihajlovic non ha tentennato nel rimproverarlo al termine del triplice fischio finale, sia sul rettangolo di gioco che durante le interviste, ribadendo il concetto che non accetta affatto atteggiamenti sotto ritmo e di svogliatezza da parte dei suoi uomini. Il tecnico serbo pretende dal gruppo una grinta famelica e la ferrea volontà di sovvertire ogni pronostico. Il prossimo avversario di campionato si chiamerà Napoli. Lunedì sera al “San Paolo” andrà in scena un match ad alta intensità, un incrocio fra due compagini in salute. Sfida nella sfida tra Bacca e Higuain, Niang e Insigne, Honda e Hamsik, duelli qualitativamente sopraffini e all’ultimo respiro.

In ottica formazione, l’allenatore rossonero sicuramente confermerà il “4-4-2” ed appare certa l’assenza per infortunio di Kucka a metà campo. In via di recupero invece Romagnoli che nelle giornate di mercoledì e giovedì non ha preso parte agli allenamenti a causa di una sindrome influenzale ma appare certo il suo recupero in vista della gara prevista fra tre giorni. Il Milan sogna in grande, i presupposti per fare bene ci sono tutti e Sinisa Mihajlovic da buon combattente e sergente di ferro non alzerà tanto facilmente bandiera bianca e cercherà fino all’ultimo di agguantare il tanto sospirato terzo posto che vorrà dire per il club di via Aldo Rossi, tornare ad aprire nuovamente il portone principale della Champions League.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close
Close