Italia e Mondo

Perché Bruxelles? La capitale belga non è estranea al terrorismo.

La capitale belga non è estraneo ad associazioni con il terrore, con accresciute tensioni in seguito agli attacchi devastanti avvenuti a Parigi a novembre che hanno ucciso 130 persone.

Le esplosioni all’aeroporto di Bruxelles ed alla fermata della metropolitana del centro hanno causato un numero imprecisato di vittime nella giornata di oggi, 22 marzo 2016. Il procuratore federale del Belgio ha confermato che gli incidenti avvenuti in aeroporto sono stati degli attentati.

Le esplosioni sono arrivate giorni dopo l’arresto di Salah Abdeslam, un sospettato degli attentati di Parigi che era in fuga da quattro mesi, ed altri due sospettati sono stati arrestati venerdì in un raid presso un appartamento nella periferia di Bruxelles, a Molenbeek.

Molti degli attentatori di Parigi vivevano nel quartiere e dei raid regolari sono stati effettuati in seguito agli assalti.

Abdeslam è andato in fuga dopo che i terroristi hanno lanciato gli attacchi al caffè, al concerto rock e presso lo stadio nella capitale francese. Lo Stato islamico, noto anche come ISIS o ISIL, ha rivendicato la propria responsabilità.

Il 15 marzo, la polizia di Bruxelles ha detto che un sospettato è stato ucciso durante un raid anti-terrorismo presso una casa nel sobborgo meridionale di Forest ed un uomo armato era ancora in fuga. AFP ha detto che il raid mirava a persone collegate a uno o più degli 11 belgi che sono stati accusati come responsabili degli attacchi di Parigi.

Nel mese di dicembre, gli investigatori hanno trovato le impronte digitali di Abdeslam così come tre cinture che potrebbero essere state utilizzate per trasportare esplosivi durante una fase di perlustrazione presso un appartamento nel Schaerbeekneighborhood di Bruxelles. I funzionari belgi hanno detto che era stato probabilmente utilizzato come fabbrica delle bombe usate negli attentati di Parigi e come nascondiglio per Abdeslam.

L’attenzione delle autorità sembra essere stata prevalentemente su Molenbeek, un sobborgo di centro città a Bruxelles, che è stato a lungo legato al terrorismo, ed è stato dipinto come un terreno fertile jihadista.

Un uomo prevedeva di aprire il fuoco presso un treno da Amsterdam a Parigi nel mese di agosto ed è stato segnalato per aver soggiornato nel quartiere prima di salire sul treno a Bruxelles.

Il sospettato in una sparatoria che ha ucciso quattro persone presso il Museo Ebraico di Bruxelles nel 2014 veniva ugualmente ospitato in uno di quei quartieri jihadisti della città.

Uno dei membri del gruppo dietro agli attentati ai treni di Madrid che hanno ucciso 191 persone nel 2004 veniva da Molenbeek. Il ministro dell’Interno belga Jan Jambon ha promesso di “ripulire Molenbeek” dopo gli attentati di Parigi.

Il Belgio possiede il maggior numero di cittadini europei che viaggiano per combattere in luoghi come Siria e in Iraq, secondo un gruppo di lavoro delle Nazioni Unite sull’uso dei mercenari. Si stima che 500 belgi hanno lasciato il paese per combattere.

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close
Close