Calcio

La Roma ruggisce e mira all’assalto del secondo posto

Roma possibilità secondo posto 2016

I giallorossi guidati da Luciano Spalletti rappresentano una delle più belle e propositive realtà nel nostro panorama calcistico.

Dopo l’avvento in panchina del tecnico di Certaldo, i capitolini hanno acquisito una rinnovata verve ed autostima che li sta portando in alto. La Roma “spallettiana” ha inanellato dieci risultati utili consecutivi, figlie di nove vittorie ed un solo pareggio. I numeri appaiono chiari ed inequivocabili, i giallorossi attualmente occupano con merito il terzo posto in classifica a quota sessantatre, a ben sette lunghezze dalla Fiorentina quarta, ma, a soli quattro punti di distanza dal Napoli secondo in classifica. Da ora in avanti, si prospetta un duello rusticano nei confronti dei partenopei, in attesa del big match del prossimo 25 aprile proprio contro la banda di Sarri, in una gara che accenderà i cuori dell’ “Olimpico” e molto probabilmente sarà decisiva per la conquista del secondo posto che vorrebbe dire qualificazione diretta in Champions League. Prima di affrontare il Napoli, però, la squadra di Spalletti dovrà ottenere il massimo e non perdere inutilmente punti per strada contro Bologna, Atalanta e Torino, tre gare sulla carta abbordabili, al cospetto di compagini che non hanno nulla da chiedere al campionato, eppure il tecnico di Certaldo ha il compito di mantenere alta l’attenzione e sottolineare costantemente che questa è la fase cruciale della stagione,in cui ogni minimo passo falso potrebbe costare caro, quindi bisognerà giocare con grinta e carattere e non risparmiarsi affatto.

In vista della gara di lunedì sera contro i felsinei, Luciano Spalletti ha ancora dei dubbi da sciogliere. Innanzitutto sul modulo tattico da utilizzare. Come accadde nella vigilia del derby contro la Lazio, restano in piedi due opzioni, il “4-3-3” oppure il “4-2-3-1” con Dzeko titolare dal primo minuto nelle vesti di punta centrale. Per ora vige ancora questo rebus, però è leggermente favorita la prima ipotesi con piena fiducia al tridente, cosiddetto leggero, composto da El Shaarawy, Perotti e Salah. A centrocampo sarà sicuro assente per squalifica Nainggolan. Al suo posto potrebbero vestire i panni da titolare uno tra De Rossi e Strootman. “Capitan futuro” oramai da diverse settimane è relegato nel ruolo di riserva di lusso ma contro il Bologna potrebbe avere nuovamente la chance per mettersi in mostra dal primo minuto, altrimenti è altresì forte la candidatura dall’inizio del centrocampista olandese, completamente ristabilitosi dal grave infortunio al ginocchio e pronto a mettere minuti nelle gambe dopo il ritorno in campo, lo scorso 21 febbraio, nella fugace apparizione nel match interno contro il Palermo. Nel frattempo sul fronte Totti non emergono ulteriori novità.

Il futuro del numero dieci giallorosso è sempre più lontano dal calcio giocato, il presidente Pallotta non ha pronunciato altre dichiarazioni in merito e le possibilità di vederlo in campo anche la prossima stagione con la maglia giallorossa sono davvero ridotte al lumicino. Contemporaneamente da Boston, il numero uno del club capitolino ha fatto sapere che è molto soddisfatto di questa serie di risultati positivi inanellati dalla Roma ed è convinto che i giallorossi regaleranno un finale di stagione alquanto esaltante. Inoltre si è lasciato scappare una dichiarazione importante sul futuro di Pjanic, richiestissimo da molti club d’Europa, ribadendo che il centrocampista bosniaco resterà nella Capitale anche la prossima stagione. Determinazione, grinta e voglia di stupire, la Roma di Spalletti è un concentrato di ottimismo e ambiziosi propositi per consolidare il terzo posto e mettere fiato sul collo al Napoli, in attesa dell’incrocio da brividi del prossimo 25 aprile, in cui i giallorossi sperano di arrivare con gli attuali punti di distanza per poi sferrare lo sprint decisivo nelle ultime tre gare che ci saranno da lì in avanti.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close
Close