Calcio

L’Inter vola. Icardi e Brozovic stendono il Napoli

Icardi e Brozovic stendono il Napoli

Nell’anticipo serale della trentatreesima giornata di serie A, l’Inter supera con un perentorio ed inappellabile 2-0 il Napoli.

Icardi e Brozovic lasciano il segno in una sfida che rilancia le ambizioni per il terzo posto da parte della squadra di Roberto Mancini. Con il successo ottenuto, l’Inter sale a quota sessantuno, a soli tre lunghezze dalla Roma, impegnata quest’oggi nel lunch match contro l’Atalanta. Per il Napoli una pesante battuta d’arresto che archivia definitivamente le ultime speranze inerenti il discorso scudetto. I partenopei privi di Gonzalo Higuain hanno dimostrato minor incisività in attacco ed anche in fase difensiva hanno sofferto le avanzate dei nerazzurri. Dopo questo ko, assume ancor più importanza il big match del prossimo 25 aprile contro la Roma, sfida in cui i partenopei non solo ritroveranno a disposizione il “pipita” ma avranno l’obbligo di blindare il secondo posto per evitare preoccupanti patemi fino al termine della stagione.

Rispetto alle indicazioni della vigilia, il “Mancio” conferma il “4-3-3”, con l’unica novità in attacco con la presenza di Jovetic al posto di Palacio. Sarri risponde con lo stesso modulo a specchio, con la variante Strinic sull’out di sinistra invece di Ghoulam. In attacco confermato il tridente Insigne-Gabbiadini-Callejon.

Dopo la tanto attesa stretta di mano distensiva tra i due tecnici, inizia il match e il primo sussulto si ha al 4’ minuto con la rete realizzata dai nerazzurri. Medel lancia in profondità Icardi che stoppa il pallone e con un pallonetto beffardo supera Reina in uscita. Goal dell’ Inter e per l’attaccante argentino è il quindicesimo centro in campionato. Rivedendo le immagini al rallentatore,però, appare piuttosto evidente una leggera posizione di fuorigioco con il piede destro di Icardi, non ravvisata dall’arbitro Rocchi. Il Napoli non resta a guardare e si rende pericoloso con due conclusioni dalla lunga distanza di Hamsik ed Allan entrambe respinte con maestria da Handanovic. I nerazzurri tornano in avanti con Icardi che sulla fascia di sinistra appoggia al centro dell’area per Jovetic, il cui tiro di prima intenzione viene intercettato dall’estremo difensore azzurro. Di nuovo l’Inter all’assalto con Brozovic che dalla destra sforna un cross per Perisic che in tuffo, di testa, cerca di impensierire Reina, ma la sfera si spegne a lato. L’ultima chance della prima frazione di gioco è sempre di marca nerazzurra con Icardi che al limite dell’area appoggia in avanti per Brozovic, il quale, con un pallonetto supera l’estremo difensore partenopeo in uscita e mette a segno il goal del due a zero. Doccia fredda per la squadra di Sarri che va al riposo con il doppio svantaggio sul groppone.

Nella ripresa gli azzurri cercano immediatamente di accorciare le distanze con Callejon che riceve un assist da parte di Hamsik, lo spagnolo calcia al volo e la sfera si spegne non distante dalla porta difesa da Handanovic. A seguire sono gli uomini di Mancini a rendersi temibili con Murillo che su cross da calcio d’angolo, colpisce con la spalla, ma la palla termina di poco a lato. I partenopei rispondono con Hamsik che riceve la sfera da Martens ma la sua conclusione dall’interno dell’area si infrange poco distante dalla porta. I nerazzurri non demordono e cercano di approfittare di un’uscita maldestra di Reina, il quale ostruito da Albiol, non intercetta la palla in uscita, Icardi la raccoglie e la serve all’indietro per Jovetic che con uno scavetto tenta di siglare il tris. È provvidenziale Koulibaly che di testa, sulla linea di porta, sventa il pericolo. L’ultima occasione della gara è per gli uomini di Sarri con Allan che appoggia in avanti per Callejon il cui tiro indirizzato verso la porta avversaria, viene deviato in corner da Miranda. Termina così Inter-Napoli, una sfida che riaccende le ambizioni Champions dei nerazzurri e ridimensiona i sogni per il primo posto dei partenopei, che d’ora in avanti saranno chiamati nell’arduo compito di blindare il secondo gradino della classifica dalle possibili avanzate della Roma. Da parte del Napoli prosegue il silenzio stampa, quindi nessun membro dello staff azzurro ha rilasciato dichiarazioni, mentre per quanto riguarda l’Inter, il tecnico Roberto Mancini ha affermato di essere soddisfatto della prova dei suoi ragazzi. I nerazzurri hanno interpretato al meglio la gara, mettendo in difficoltà un avversario di primissimo livello. Ha aggiunto altresì che l’assenza di Higuain ha gravato pesantemente sui partenopei ma i nerazzurri sono stati abili a mantenere sempre alta l’attenzione e a gestire perfettamente il doppio vantaggio. L’Inter ha ancora quindici punti a disposizione e nulla è ancora scritto, il tecnico jesino non si sbilancia sulle future ambizioni anche se non nega che mirare al terzo posto sarà da qui in avanti il leit-motiv principale di questo finale di stagione.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close
Close