Moda

Tale padre, tale figlia: Frances Bean Cobain grunge, fashion e ribelle.

L’indole irrequieta della figlia di Kurt diventa viral marketing per Marcs Jacobs.

Weekend riot dal retrogusto poser per Frances Bean Cobain, figlia di Kurt Cobain (frontman dei Nirvana) e Courteny Love (leader delle Hole) che ha realizzato un tagg su una immensa affissione pubblicitaria, documentando il tutto, in tempo reale, su Instagram. Ventiquattro anni, artista, modella, famosa per nascita, popolare per vocazione. Complici due amici:  Abreea Loren (consulente creativo) e Illma Gore (artista), Frances ha espresso il suo fervore ribelle  e creativo sul manifesto in cui viene ritratta dagli scatti di David Sims posando per Marc Jacobs.

Lo stilista, affascinato e attratto dalla bellezza e dal carisma della ragazza, l’ aveva scelta come testimonial della collezione di primavera 2017. La sua reazione  all’atto di vandalismo documentato, si è trasformata in una nuova, accattivante trovata pubblicitaria che sfrutta la velocità dei social per diffondersi alle masse.

Big head @marcjacobs

A post shared by Frances Bean Cobain (@space_witch666) on

“witch, witch, she’s a witch,” è il messaggio che Frances scrive e invia ai suoi followers e a quelli di Jacobs sottoforma di viral per sottolineare la prorompente personalità grunge e ribelle che la contraddistingue, tanto da essere  pronta ad usurpare bellezza e la femminilità  per  far emergere la sua essenza irrequieta e indomabile.

WITCH WITCH SHES A WITCH @illmagore @abreealoren @marcjacobs

A post shared by Frances Bean Cobain (@space_witch666) on

Jacobs aveva avuto il piacere di conoscere l’indole ribelle della famiglia Cobain già nel lontano 1992, quando inviò i capi Perry Ellis grunge collection a Kurt e Courtney che li bruciarono in totale e genuino stile punk. Ma solo oggi lo stilista è riuscito a trasformare un atto di ribellione in una innovativa strategia di marketing.

 

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close