Calcio

Carlo Ancelotti è chiamato a compiere un’impresa al Santiago Bernabeu.

Real Madrid Bayern Monaco quarti Champions League 2017
Una foto di Carlo Ancelotti

Si alza il sipario sulle gare di ritorno valevoli per i quarti di finale di Champions League.

Questa sera il Real Madrid, forte dell’1-2 ottenuto in trasferta, sei giorni fa, all’Allianz Arena, proverà a blindare tale risultato, estromettendo, così, il Bayern Monaco dalla corsa verso la conquista della coppa dalle grandi orecchie. Per Cristiano Ronaldo e company non sarà, però ,facile annichilire i bavaresi, quest’ultimi pronti a reagire dopo la prestazione incolore avvenuta in terra tedesca. Carlo Ancelotti, ex della serata e tecnico ricordato con piacere dai tifosi delle merengues, essendo stato colui che guidò i blancos alla conquista della “decima”, proverà a compiere un’impresa piuttosto ardua al Bernabeu. L’allenatore emiliano ha dichiarato di credere nelle possibilità di espugnare il fortino del Real. Per fare ciò occorrerà una performance monumentale da parte dei suoi uomini che dovranno sbagliare poco o nulla. Bisognerà girare pagina rispetto al match d’andata, cancellando con un colpo di spugna quel secondo tempo assolutamente insufficiente.

Ancelotti vede la sua squadra carica e motivata nel voler compiere una rimonta dai connotati epici, potendo far leva, altresì, sul recuperato Lewandowski, assente per infortunio nel match d’andata. Dalla sponda Real, Zinèdine Zidane non si lascia travolgere dai facili entusiasmi. La vittoria ottenuta all’andata, all’Allianz Arena, non dovrà illudere né i suoi calciatori né tantomeno i tifosi delle merengues. Il tecnico transalpino conosce bene Carlo Ancelotti, essendone stato suo vice proprio nella stagione che terminò con la conquista della decima Champions nella storia dei blancos. Zizou non si fida e pretende dagli undici che scenderanno in campo di non speculare sul successo ottenuto in Germania ma di mettere alle corde un avversario temibile, agguerrito e soprattutto abituato a certi palcoscenici. Per quanto concerne la formazione da schierare, resta ancora un dubbio, da sciogliere in attacco, considerando l’assenza per infortunio di Bale. Il favorito per sostituirlo è Isco, avanti nelle preferenze rispetto ad Asensio e James Rodriguez. Per i galacticos si preannuncia una settimana da brividi, una settimana che traccerà il futuro delle merengues sia in Champions che nella Liga spagnola. Stasera il Bayern Monaco, domenica il Barcellona nella consueta vetrina del “clasico”, due sfide che accenderanno i cuori dei tifosi madrileni e soprattutto permetterà a Zidane di testare le reali ambizioni di una squadra costruita per fare incetta di titoli. Per ciò che riguarda le probabili formazioni, il tecnico del Real dovrebbe affidarsi al collaudato “4-3-3” con Navas in porta, Carvajal e Marcelo esterni difensivi, la coppia centrale sarà composta da Sergio Ramos e Nacho.

A centrocampo fiducia al trio Kroos, Casemiro, Modric, mentre in avanti Isco e Cristiano Ronaldo agiranno ai lati della punta centrale Benzema. Ancelotti risponderà con il “4-2-3-1” affidandosi a Neuer tra i pali, Boateng ed Alaba coppia centrale di difesa, lungo le corsie esterne spazio a Lahm e Bernat. Sulla mediana agiranno Vidal e Xabi Alonso, mentre sulla trequarti Robben, Thiago Alcantara e Ribery saranno pronti ad innescare la punta centrale Lewandowski. L’arbitro della gara sarà l’ungherese Viktor Kassai. Parata di stelle al Bernabeu, per una sfida sensazionale. Una finale anticipata tra due compagini strutturate per trionfare nella massima competizione europea.

Una delle due saluterà la Champions, ma il risultato dell’andata che favorisce il Real Madrid non inganni, perché il Bayern non scenderà in campo nelle vesti di vittima sacrificale di turno, piuttosto tenterà una rimonta travolgente che solo Ancelotti, dall’alto della sua esperienza internazionale, sa come compiere.

 

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de’ Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e’ la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close