Calcio

Ecco chi ha raggiunto gli ottavi di Champions League nella notte del 6 dicembre 2017

Analisi di tutte le gare giocate

Uragano Liverpool. Siviglia e Shakhtar agli ottavi di finale

Con il mercoledì di Champions si è chiusa la fase a gironi della massima competizione europea. La serata di calcio internazionale lascia in consegna un Liverpool travolgente che ha annichilito lo Spartak Mosca per 7-0, così come è stato  decretato l’accesso al turno successivo da parte del Siviglia, che ha pareggiato per 1-1 in casa del Maribor, e dello Shakhtar Donetsk trionfante ai danni del Manchester City con il punteggio di 2-1.

Nel gruppo F detto della sconfitta del Napoli, in casa del Feyenoord, per 2-1, gli ucraini di Donetsk si sbarazzano del City con il medesimo risultato, grazie alle reti nel primo tempo di Bernard, al 26’, autore di un tiro a giro d’antologia e Isamily, al 32’, il quale imbeccato da Marlos, supera Ederson in uscita e deposita la sfera in fondo al sacco. Ininfluente il penalty realizzato da Aguero al 92’. La classifica finale recita: Manchester City in testa con quindici punti, Shakhtar secondo a quota dodici, terzo il Napoli con sei punti all’attivo, ultimo il Feyenoord a tre.

Nel gruppo H dominano sino all’ultima giornata sia il Tottenham che il Real Madrid, le quali si sbarazzano rispettivamente di Apoel Nicosia e Borussia Dortmund. Nel fantastico scenario di Wembley, gli Spurs non lasciano scampo ai ciprioti, imponendosi per 3-0. La prima rete porta la firma dell’ex juventino Llorente, al 20’, abile nel girarsi all’interno dell’area,  tramutando in goal un assist dalla corsia di destra di Aurier. Al 37’ è proprio Llorente ad indossare i panni di uomo-assist servendo l’accorrente Son che inventa un tiro imparabile per Perez. Nella ripresa, all’80’, è Nkoudou a blindare il punteggio sul 3-0. Il Real Madrid, seppur con un briciolo di sofferenza, sferra un duro colpo ad un Borussia Dortmund assai deludente durante questa fase a gironi, vincendo per 3-2. Ad aprire le danze ci pensa Mayoral all’8’. Il bis lo sigla il solito Cristiano Ronaldo, al 12’, protagonista di un tiro a giro dal limite dell’area, su assist di Kovacic. CR7 che quest’oggi riceverà l’onorificenza del Pallone d’Oro, è riuscito nell’impresa di segnare in tutte le gare di questa prima fase di Champions League. I gialloneri abbozzano una reazione con Aubameyang, al 43’, che di testa spedisce in rete un cross dalla sinistra di Schmelzer. Addirittura gli uomini di Bosz, al 48’, acciuffano il pari sempre con Aubameyang, impeccabile nel ribadire in rete una sua precedente conclusione intercettata da Navas. All’81’, però, i campioni d’Europa in carica ristabiliscono il vantaggio con Vazquez, infallibile nello spedire la sfera in fondo al sacco attraverso una conclusione d’esterno. Il Tottenham si congeda al primo posto con sedici punti, secondo il Real a quota tredici, il Borussia Dortmund retrocede in Europa League dopo aver totalizzato solamente due punti, così come l’Apoel Nicosa, ma in vantaggio per quanto concerne la differenza reti.

Nel gruppo E il Liverpool travolge il malcapitato Spartak Mosca guidato da Massimo Carrera per 7-0. Per i Reds, tra l’altro, si tratta di un record, in quanto mai nessuna squadra, prima d’ora, fosse riuscita nell’impresa di realizzare per ben due volte dei “7-0” durante la fase a girone. Ad aprire le danze, ad Anfield Road, ci pensa Coutinho, al 4’, su calcio di rigore. Al 15’ è di nuovo il brasiliano a timbrare il cartellino, concretizzando al meglio uno scambio ad alta precisione con Firmino. Al 18’ è proprio quest’ultimo a realizzare il tris per i Reds. Nella ripresa, al 47’, su cross dalla sinistra di Milner è Mane ad esibirsi in una conclusione al volo e in acrobazia che non lascia scampo a Selikhov. Tre minuti più tardi, al 50’, è Coutinho a firmare la tripletta personale, spedendo in rete un passaggio invitante di Firmino dalla corsia di destra. Al 76’ doppietta per Mane che tramuta in goal un assist impeccabile di Sturridge, mentre all’ 85’ è l’ex giallorosso Salah, a sigillare il punteggio sul 7-0 attraverso una conclusione imparabile dall’interno dell’area. In Slovenia, invece, al Ljudski di Maribor, i padroni di casa impattano 1-1 con il Siviglia, e per gli andalusi tutto ciò è sufficiente al fine di acquisire il pass per gli ottavi di finale. I padroni di casa passano in vantaggio al 10’ con Tavares, autore di un colpo di testa, da posizione ravvicinata, su assist dalla destra di Milec. Il pareggio degli spagnoli porta la firma di Ganso, al 75’, protagonista di una conclusione da fuori area, favorita dall’intervento decisamente maldestro di Handanovic. Liverpool e Siviglia volano agli ottavi rispettivamente con dodici e nove punti, terzo lo Spartak Mosca a quota sei che retrocede in Europa League, fanalino di coda è il Maribor con soli tre punti all’attivo.

Nel gruppo G pollice su per Besiktas e Porto. I turchi espugnano la Red Bull Arena di Lipsia per 1-2. Al 10’ è Negredo su calcio di rigore a mettere la freccia, mentre il pareggio da parte dei tedeschi giunge all’87’ grazie ad un’iniziativa personale di Naby Keita. Al 90’, però, gli uomini di Senol Gunes impongono il proprio dominio nel girone, siglando la rete del successo con Talisca, abile nel capitalizzare un assist dalla sinistra di Cinar. Al Do Dragao festival del goal tra Porto e Monaco. I lusitani si impongono per 5-2 nei confronti dei monegaschi. Al 9’ è Aboubakar a regalare il primo dispiacere alla squadra allenata da Jardim. Al 33’ su assist di Pereira è ancora l’attaccante camerunense a timbrare il cartellino. Al tramonto della prima frazione di gioco, al 45’, è Brahimi su assist in verticale di Aboubakar a siglare il provvisorio 3-0 per i padroni di casa. Al 61’ l’ex granata Glik, dal dischetto, accorcia le distanze, ma al 65’, un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano, ossia Alex Telles, sfodera un bolide dal limite che si insacca in rete. Al 78’ “el tigre” Falcao spedisce in fondo al sacco, di testa, un cross dalla sinistra di Keita.  A chiudere i giochi, però, ci pensa Soares, all’ 88’, sempre di testa su cross dalla destra di Pereira. La classifica finale vede il Besiktas primo con quattordici punti all’attivo, Porto secondo a quota dieci, il Lipsia approda in Europa League essendo giunto terzo con sette punti, ultimo il Monaco a due. Il sorteggio per quanto concerne gli accoppiamenti degli ottavi di finale, si effettuerà lunedì 11 dicembre a partire dalle ore 12 a Nyon.

 

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de’ Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e’ la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close