Calcio

Federico Chiesa carica l’ambiente viola in attesa della sfida con la Juventus

Federico Chiesa trascina il popolo viola: “Con la Juventus servirà l’impresa”

Si avvicina a grandi passi l’attesissima sfida di domani sera, tra Fiorentina e Juventus, che aprirà i battenti sulla ventiquattresima giornata di serie A. Per i viola, attualmente undicesimi in classifica a quota trentuno, il match contro la Vecchia Signora ha sempre un sapore particolare. Certamente in tale circostanza, il confronto tra le due compagni appare assai impari, considerando il distacco di ben ventotto punti, ma in sfide come queste, spesso la tensione emotiva e l’aspetto temperamentale possono spostare da una parte o dall’altra l’ago della bilancia.

In casa gigliata il clima non è dei più idilliaci, visto che la Curva Fiesole non effettuerà nessuna coreografia, in aperta polemica con la famiglia Della Valle e con il resto della dirigenza, rei di non aver reso competitiva una squadra, che rischia di chiudere la stagione nell’anonimato. Ad infiammare, però, le ore che precedono il big match contro i campioni d’Italia in carica ci ha pensato il leader della compagine viola, ossia Federico Chiesa, elemento di maggior talento presente nella rosa di Pioli, il quale attraverso un’intervista rilasciata a Premium Sport ha parlato dell’imminente confronto contro la Juventus, per poi ribadire il suo attaccamento viscerale ai colori viola. Chiesa che sino ad ora ha realizzato cinque gol in questo campionato, molti dei quali di pregevole fattura, si è così pronunciato in merito alla sfida contro i bianconeri: “Con la Juventus sarà durissima, ma siamo pronti. La vittoria di Bologna è stata importante, daremo il 100% per Firenze e per la maglia. I bianconeri sono una grandissima squadra di livello internazionale, sarà difficile sia difendere che attaccare, ma noi ci proveremo”.

Analizzando, poi, il momento in casa gigliata, queste le sue dichiarazioni: “La gara di Bologna ci ha dato uno stimolo in più dopo la sconfitta contro il Verona e ora siamo più pronti per affrontare la Juve. Sentivamo la partita per rifarci dal brutto ko contro l’Hellas”. Infine una battuta per quanto riguarda il suo rapporto con la famiglia Della Valle, i quali sono stati vicini alla squadra durante la vigilia della sfida con il Bologna: “Con i Della Valle è stato un bellissimo incontro, abbiamo capito che la società è vicino a noi e questo è stato fondamentale per la vittoria del giorno dopo”.  I viola non vincono tra le proprie mura amiche dallo scorso 3 dicembre, in occasione del 3-0 rifilato al Sassuolo, da lì in avanti tre pareggi ed un brusco ko, come detto, contro l’Hellas Verona. Federico Chiesa proverà a bissare quanto compiuto nella passata stagione, quando al Franchi, la Viola si impose per 2-1 sulla banda di Allegri.

Quel match da un lato consacrò il talento, classe 1997, dall’altro, però, segnò la svolta dei bianconeri che dalla gara successiva contro la Lazio, modificarono il loro modulo tattico, passando al 4-2-3-1 che li condusse alla conquista del sesto titolo consecutivo di campione d’Italia. In estate, poi, conosceremo meglio il futuro di questo calciatore ambito dai top club italiani ed esteri ed elemento prezioso ed imprescindibile nel nuovo corso della Nazionale azzurra. Il suo contratto con il club gigliato è sino al 2022, ma ergere un muro invalicabile da parte della dirigenza della Fiorentina dinnanzi alle offerte esose che proverranno, sarà assai complicato.

 

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close
Close