Calcio

Il Napoli mette nel mirino la sfida con la Lazio potendo contare sul recuperato Mertens.

Il Napoli recupera Mertens e mette nel mirino la delicata sfida contro la Lazio

Giungono notizie positive dal quartier generale di Castel Volturno. Il Napoli si prepara alla sfida di campionato contro la Lazio, in programma sabato alle ore 20:45, match di vitale importanza per entrambe le squadre. I biancocelesti dopo due ko di fila vorranno provare a conquistare il bottino pieno al San Paolo per proseguire la corsa verso un posto per la prossima edizione di Champions League, mentre i partenopei, supportati dal loro pubblico, hanno in mente un solo obiettivo, ossia quello di conquistare l’intera posta in palio per continuare la propria marcia verso il titolo di campione d’Italia.

La sfida tra le due squadre si preannuncia entusiasmante e con probabili colpi di scena. Si esibiranno compagini ottimamente guidate, che sciorinano un gioco assolutamente coinvolgente. Gli azzurri giungono a quest’appuntamento, come detto, forti del primo posto in classifica con sessanta punti all’attivo e lo scettro di miglior difesa del torneo con soli quattordici reti al passivo. La banda guidata da Maurizio Sarri è reduce da otto risultati utili consecutivi, avendo inanellato sette successi ed un solo pareggio. Il trend tra le proprie mura amiche parla di otto vittorie, due pareggi ed un solo ko, numeri di primissimo piano che rendono perfettamente l’idea su quanto di straordinario stiano compiendo Mertens e compagni.

A proposito del folletto belga, il calciatore ha recuperato dalla lieve distorsione alla caviglia sinistra rimediata domenica scorsa durante il match con il Benevento, tornando, quindi, ad allenarsi in gruppo,blindando una maglia da titolare per sabato sera. Negli scorsi giorni hanno destato un po’ di preoccupazione anche le condizioni di Callejon e Albiol, ma entrambi, nella giornata di ieri, si sono allenati con il resto della squadra, fornendo sensazioni alquanto positive. Il tecnico toscano, per quanto concerne la sfida con la Lazio, farà sicuramente affidamento al 4-3-3 dando spazio ai cosiddetti “titolarissimi” con Reina in porta, Albiol e Koulibaly a comporre il duo centrale di difesa, lungo la corsia di destra spazio ad Hysaj, mentre sul fronte opposto agirà Mario Rui, in attesa che Ghoulam torni nuovamente abile ed arruolabile. A centrocampo spazio ad Hamsik, Jorginho ed Allan, mentre in avanti imprescindibile il terzetto delle meraviglie formato da Insigne, Mertens e Callejon.

Sul fronte mercato, invece, non ci sono novità per quanto concerne il rinnovo contrattuale del tecnico Maurizio Sarri. L’allenatore percepisce attualmente 1,4 milioni di euro a stagione, mentre il presidente Aurelio De Laurentiis vorrebbe incontrare il suo agente per proporgli un adeguamento economico, spingendosi sino a 4 milioni di euro, prolungando il rapporto con l’allenatore di Figline Valdarno fino al 2021,  annullando tra l’altro la clausola rescissoria da 8 milioni di euro valevole per le squadre estere. Ad oggi non vi è stato nessun incontro per sancire tale rinnovo. Il tecnico azzurro è solo ed esclusivamente concentrato sulle vicende di campo, anche se dalla Premier League giungono sirene ammaliatrici nei suoi confronti, il quale in caso di addio, molto probabile, di Antonio Conte, potrebbe essere lui il candidato numero uno per la panchina del Chelsea, così come sia stato accostato il suo nome all’Atletico Madrid, con Simeone al passo d’addio, e addirittura al Paris Saint Germain, qualora Emery non dovesse centrare l’obiettivo della Champions League.

In caso di addio di Maurizio Sarri, la dirigenza partenopea avrebbe messo gli occhi su Marco Giampaolo, attuale allenatore della Sampdoria, uomo dedito al lavoro e per molti aspetti simile all’odierno tecnico azzurro, ma in questo caso il rischio è di spingersi un po’ in avanti con la fantasia. La volontà della dirigenza partenopea è quella di trattenere il loro allenatore, adeguando il suo contratto al pari dei suoi colleghi alla guida dei top club, con la speranza che il rapporto tra le due parti possa proseguire con entusiasmo ed arricchirsi con la conquista di un tricolore atteso dal popolo napoletano da ben che da ventotto anni.

 

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close
Close