Calcio

Fiorentina – Juventus | Probabili Formazioni e Dichiarazioni di Allegri e Pioli

La Juventus è attesa dal duro banco di prova del Franchi

Si apre ,questa sera, il sipario sulla ventiquattresima giornata di serie A. A darsi battaglia saranno Fiorentina e Juventus, protagoniste di una sfida dal sapore suggestivo e mai banale. La rivalità tra le due squadre è ben nota, così come la veemenza del pubblico di casa quando vede i colori bianconeri della Vecchia Signora, ma stavolta il duello tra la banda di Pioli e quella di Allegri appare essere decisamente impari. Higuain e compagni occupano, al momento, il secondo posto in classifica con cinquantanove punti all’attivo, ad una sola lunghezza di distanza dal Napoli capolista. Miglior attacco del torneo con cinquantanove centri realizzati e seconda difesa del campionato con soli quindici reti al passivo, la Juventus è reduce da dieci risultati utili consecutivi, caratterizzati da nove successi ed un solo pareggio. Se sommiamo anche le altre cinque sfide disputate tra Champions League e Coppa Italia, i bianconeri hanno subito una sola rete, ossia quella messa a segno da Caceres nel match contro l’Hellas Verona del 30 dicembre scorso. Numeri chiari ed emblematici che esprimono in maniera tangibile l’ottimo stato di forma dei campioni d’Italia in carica.

La Fiorentina, invece, è undicesima con trentuno punti all’attivo. La Viola è reduce dal confortante successo rimediato domenica scorsa al Dall’Ara di Bologna per 1-2, mentre tra le proprie mura amiche i gigliati non ottengono l’intera posta in palio dal 3 dicembre scorso, ovvero dal 3-0 inflitto al Sassuolo, da lì in avanti tre pareggi di fila al cospetto di Genoa, Milan ed Inter ed una rovinosa sconfitta contro l’Hellas Verona. Invertire la marcia nella sera in cui affronta una squadra in piena lotta su tre fronti appare essere azzardato ma di certo la Viola non scenderà in campo indossando i panni da vittima sacrificale di turno.

Nel frattempo, nella giornata di ieri, i due allenatori, Allegri e Pioli, hanno rilasciato interessanti dichiarazioni della vigilia. Questo un estratto delle parole pronunciate dal tecnico dei bianconeri in sala stampa: “E’ un match che tutti gli anni vivono a Firenze con la voglia di vincere. Sono una squadra giovane e di qualità e per noi i tre punti sono fondamentali. Inizia il momento clou della stagione, quello delle partite da dentro o fuori. Emergenza non ce n’è, siamo in abbondanza per giocare. Domani potrebbe esserci Marchisio. Sono fuori solo Howedes, Matuidi, Cuadrado e Dybala. E’ giusto che giochi Bernardeschi: non è scappato da Firenze, la sua è stata una scelta professionale. I tifosi della Fiorentina lo fischieranno perché gioca nella Juventus e vorranno metterlo in difficoltà, ma lui è molto tranquillo. E’ normale che per lui sia una partita particolare”. Infine un giudizio sul Napoli primo in classifica: “I numeri dicono che è una grande squadra e se sono primi il 99% del merito è di Sarri. Dobbiamo restare in scia, la quota scudetto si abbasserà”.

Dal quartier generale viola queste le affermazioni principali rilasciate dinnanzi ai giornalisti dal tecnico Stefano Pioli: “La Fiorentina dovrà fare la prestazione. Non ci saranno dubbi che noi dovremmo andare oltre i nostri limiti e le nostre possibilità. Forse quello che abbiamo non basterà neanche e per questo dovremmo essere bravi a ricavare altre energie. Queste partite si preparano da sole. Ho una squadra con molti stranieri ma tutti sanno quanto vale questa partita per Firenze. Non possiamo e non vogliamo pensare che quella di domani sarà una partita che possiamo anche perdere. E’ già successo che la Fiorentina abbia battuto una Juve più forte, perché non può succedere di nuovo?. Cercheremo di offendere tutte le volte che avremo la possibilità. Non siamo una squadra che ama difendersi e non lo faremo certo domani sera. La Juve nelle ultime quindici gare ha subito un solo gol e ha concesso una media di un’occasione a partita ma vogliamo mettere in campo intensità e provare a fare male con convinzione ai nostri avversari. Difficilmente riusciremo a creare sette o otto occasioni quindi sarà fondamentale sfruttare le chance a disposizione”.

Spostando l’attenzione su quelle che potrebbero essere le probabili formazioni, Stefano Pioli dovrebbe affidarsi al 4-3-3 con Sportiello tra i pali, Astori e Milenkovic coppia centrale di difesa, Pezzella spostato a destra e Biraghi sul fronte opposto. A centrocampo spazio al trio Benassi-Badelj-Veretout, mentre in attacco Chiesa e Gil Dias agiranno a supporto della punta centrale Simeone. Per Allegri, molto presumibilmente, modulo a specchio con Buffon in porta, Lichtsteiner a destra ed Alex Sandro a sinistra. Centralmente spazio al duo Chiellini-Benatia. A centrocampo fiducia a Khedira, Pjanic e Marchisio, con quest’ultimo chiamato a sostituire l’infortunato Matuidi, mentre in attacco Higuain sarà supportato ai lati da Mandzukic e dall’ex Bernardeschi. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Marco Guida della sezione di Torre Annunziata.

 

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Commenta L'Articolo

Close
Close