Inizia la marcia di avvicinamento degli azzurri verso la sfida con l’Albania.

Si torna a parlare della nazionale italiana guidata dal c.t. Giampiero Ventura. Gli azzurri si sono radunati presso il centro federale di Coverciano in vista del doppio impegno in programma contro l’Albania e l’Olanda.

Per quanto concerne la sfida con la compagine allenata da Gianni De Biasi, si tratterà di un banco di prova fondamentale in vista dei mondiali in Russia nel 2018, mentre con gli Orange andrà in scena un’amichevole di lusso nella cornice prestigiosa dell’Amsterdam Arena il prossimo 28 marzo. Durante la conferenza stampa in cui ieri è intervenuto il commissario tecnico Ventura, quest’ultimo ha ribadito l’importanza della sfida di venerdì sera al “Barbera” di Palermo con l’Albania.

Gli azzurri sono attualmente secondi nel girone G, con dieci punti all’attivo, a pari merito con la Spagna che però può godere di una migliore differenza reti. Per l’ex tecnico granata sarà priorità assoluta non perdere punti per strada prima dell’appuntamento cruciale in programma il prossimo 2 settembre quando andrà in scena il duello al vertice al cospetto della “Roja”. Ventura ha poi spiegato i motivi delle sue scelte, affermando che Marchisio e Chiellini non siano stati convocati per permettere loro di recuperare dai rispettivi infortuni, lavorando con maggiore tranquillità presso il quartier generale di Vinovo. Tale decisione è stata presa in comune accordo con il club bianconero e con i diretti interessati, con l’obiettivo di farsi trovare pronti in vista dei prossimi delicati impegni. Per quanto concerne il confronto tra Italia e Spagna, Ventura non fa riferimento solo alla sfida che andrà in scena nei primi giorni di settembre, ma effettua un salto in Champions League, parlando dell’incrocio da brividi tra Juventus e Barcellona, match valevole per i quarti di finale.

A suo avviso la missione non sarà affatto impossibile per la Vecchia Signora che, considerando i talenti di cui può disporre e la compattezza mista ad organizzazione di gioco dimostrata fino a questo momento, potrà mettere in seria difficoltà la banda di Luis Enrique. In merito alla gara cruciale del girone G con la Spagna, il commissario tecnico azzurro si augura che le due gare di campionato che i suoi calciatori avranno nelle gambe, nel prossimo mese di agosto, potranno essere sufficienti per mostrare brillantezza e mordente al cospetto di una compagine che sicuramente sarà agguerrita e motivata nel blindare il primo posto nel raggruppamento che garantirà la qualificazione diretta. Infine sugli avversari di venerdì sera, ossia l’Albania di Gianni De Biasi, il c.t. azzurro afferma che sarà una sfida da non fallire, l’unico imperativo è quello di conquistare i tre punti in palio per proseguire con determinazione il cammino verso Russia 2018. A suo giudizio l’Italia se si qualificherà per la fase finale dei mondiali, rappresenterà una delle migliori sorprese in circolazione, potendo disporre di un parco giocatori giovane ed interessante.

Una curiosità che proviene dalle convocazioni diramate da Ventura è che siano presenti due blocchi ben rappresentati da Inter e Juventus che hanno concesso quattro calciatori ciascuno, un evento che non accadeva dal 2004 in occasione dell’Europeo in Portogallo con Giovanni Trapattoni alla guida degli azzurri. Quest’oggi è previsto un doppio allenamento, in cui il commissario tecnico inizierà a schiarirsi un po’ le idee in vista degli undici da schierare contro la compagine albanese. La partenza per Palermo è in programma per giovedì, in attesa di scendere in campo il giorno successivo. La missione Russia 2018 entra nel vivo, con il c.t. Ventura assolutamente determinato nel non perdere punti in questo cammino per poi giocarsi tutte le chance di blindare il primo posto il prossimo 2 settembre, data cerchiata in rosso nel suo calendario e di tutti i supporters della nazionale.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close