In attesa del Liverpool, c’è la Spal nel cammino della Roma

La trentaquattresima giornata di serie A apre i battenti quest’oggi, alle ore 15, con l’anticipo del “Paolo Mazza” tra Spal e Roma.

I capitolini in attesa di scendere in campo nella prestigiosa trasferta ad Anfield Road in casa del Liverpool, proveranno a conquistare punti preziosi per quanto concerne la prossima qualificazione in Champions League. La banda di Di Francesco giunge a quest’appuntamento da terza della classe con sessantaquattro punti all’attivo, a pari merito con la Lazio ed una lunghezza avanti all’Inter quinta. I giallorossi sono reduci da due risultati utili consecutivi, ovvero dal pareggio nel derby e dalla vittoria con il Genoa, mentre lontano dall’Olimpico non conquistano l’intera posta in palio dal 18 marzo scorso, ossia dalla trasferta vittoriosa di Crotone.

La Spal, invece, è in piena bagarre per non retrocedere. Gli emiliani occupano attualmente il diciassettesimo gradino con ventinove punti all’attivo, uno in più del Crotone terzultimo. Gli estensi sono reduci da sette risultati utili consecutivi, trend caratterizzato da una vittoria e sei pareggi di fila, riuscendo ad imporre il proprio carattere e la propria personalità anche al cospetto di compagini di primissimo  piano quali la Juventus e la Fiorentina. Nel frattempo, nella giornata di ieri, i due allenatori Di Francesco e Semplici hanno rilasciato interessanti dichiarazioni durante le rispettive conferenze stampa della vigilia.

Questo un estratto delle parole pronunciate dal tecnico dei giallorossi a poco più di ventiquattro ore dal match con la Spal: “Kolarov ha accusato un affaticamento muscolare e non sarà neanche convocato. La Spal è una squadra molto organizzata, che concede poco agli avversari. Noi dobbiamo essere veramente bravi a cercare di capitalizzare al meglio le occasioni, facendo un po’ meglio di quello che facciamo. Sarà una partita non facile, è venuto un po’ di caldo, saranno le prime partite che giochiamo col caldo. Mi auguro di affrontare al meglio questa gara che è molto delicata sotto tutti i punti di vista. Perotti è  prontissimo, devo valutare se farlo partire dall’inizio o meno ma sarà convocato. Dzeko lo vedo molto carico, per quello questa scelta la valuterò insieme a lui tra stasera e domani. C’è la possibilità che giochi lui o Schick lì davanti. E’ ovvio che giocare tante partite una dietro l’altra non è facile, valuterò quello che fare con Edin. Il pensiero vedendo queste immagini di persone in fila per un biglietto di Roma-Liverpool? Si vede che abbiamo fatto qualcosa di straordinario e di bello ma non ci dobbiamo fermare qui. Mi auguro che continuino anche in futuro, che ci sarà il desiderio di fare qualcosa in più. Oggi la mia testa è a Ferrara, poi prenderemo in considerazione questo che è sicuramente di grande stimolo”.

Per quanto riguarda la Spal, queste le dichiarazioni principali espresse dall’allenatore Leonardo Semplici: “Affronteremo un avversario molto forte in un momento particolare della stagione dove la squadra ha ottenuto dei risultati veramente importanti. Proveremo con tutte le forze a conquistare il nono risultato utile consecutivo, è proprio questa serie positiva che ci infonde convinzione e autostima, fattori che saranno importantissimi da qui alla fine della stagione. Non illudiamoci che la Roma abbia la mente già alla sfida di martedì a Liverpool. Vista la bagarre per assicurarsi un posto per la prossima Champions League i giallorossi faranno di tutto per non lasciare punti per strada. Per fare risultato dobbiamo disputare una partita perfetta, abbiamo cercato di recuperare sia energie fisiche che mentali. Lottare per il nostro obiettivo porta ad un dispendio di energie importante e dovremo anche fare i conti con diversi giocatori acciaccati. La nostra idea di calcio rimarrà la medesima così da mettere i calciatori nelle migliori condizioni di esprimere le loro qualità”.

Spostando l’attenzione sulle probabili formazioni che scenderanno in campo, Semplici dovrebbe affidarsi al collaudato 3-5-2 con Meret in porta, linea di difesa a tre composta da Cionek, Vicari e Felipe. Lungo le fasce agiranno Lazzari e Mattiello, mentre la mediana sarà occupata da Kurtic, Schiattarella e Grassi. In attacco il tandem dovrebbe essere formato da Paloschi e Antenucci. Di Francesco risponderà, molto presumibilmente, con il 4-3-3: Alisson tra i pali, Fazio e Manolas a formare la coppia centrale di difesa, sugli esterni fiducia a Bruno Peres e Silva, quest’ultimo al debutto in serie A. A centrocampo dovrebbero agire Strootman, De Rossi e Nainggolan, mentre in avanti Schick sarà supportato ai lati da Under ed El Shaarawy. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Paolo Tagliavento della sezione di Terni.

 

Tags
Mostrami di più

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close