Il Torino vola grazie ai colpi di Fabio Quagliarella

 

Inedite gerarchie nella città di Torino. Sotto la Mole splende una luce diversa e i colori che stanno sorprendendo in questo avvio di campionato non è il consueto bianconero ma un granata acceso. La squadra di Ventura è la vera rivelazione di questo inizio di stagione. Il gioco espresso è tra i più convincenti e la pianificazione del lavoro sottolinea le ambizioni di un club che vuole tornare nell’ elitè del calcio italiano.

Ieri pomeriggio prestazione altisonante dei granata al cospetto di una Sampdoria che si è presentata all’ “Olimpico” con una voglia spasmodica di fare bene e di mettere in difficoltà l’avversario. Tutto ciò non è accaduto, perlomeno vi è stata una differenza abissale tra le due compagini nella prima frazione di gioco quando l’ex della partita, Fabio Quagliarella, ha realizzato una sontuosa doppietta che ha regalato tre punti preziosissimi al Torino che così facendo sale a quota dieci punti ed occupa la seconda piazza dietro all’Inter capolista a punteggio pieno. Il bomber di Castellamare di Stabia ha siglato due reti da vero rapinatore d’area, di testa nella prima occasione e tap-in vincente a due passi dalla linea di porta sfruttando al meglio un assist del compagno di reparto Belotti, nel secondo caso. Nella ripresa i granata si sono limitati ad arginare qualche folata offensiva dei blucerchiati alla disperata ricerca di riaprire il match e a fine gara applausi scroscianti e grande soddisfazione per un gruppo che sembra voglia proprio non smettere di stupire.

Ai microfoni dei giornalisti il presidente Urbano Cairo mostra gioia sconfinata per i suoi ragazzi. Ha evidenziato che il Toro è composto da un mix perfetto di calciatori esperti e affidabili e giovani dalle belle speranze. Ed ecco che affianco ai vari Glik, Moretti, Bovo, Quagliarella, Maxi Lopez, agiscono ragazzi che fra qualche anno saranno protagonisti nel panorama calcistico nazionale come Belotti, Acquah, Zappacosta e Baselli, quest’ultimo, gioiellino proveniente dall’Atalanta che ha già messo a segno tre goal nelle prime quattro giornate di campionato. Il mantra ora sarà quello di restare umili, non fare voli pindarici e mantenere alta la concentrazione e la fame di vittorie. Su chi gli chiede cosa ne pensa del distacco di sei punti tra i granata e i “cugini” bianconeri della Juventus, Cairo in maniera sarcastica afferma che sarebbe meglio scattare una foto alla classifica perché presume che a breve questo incantesimo di vedere la Vecchia Signora alle proprie spalle terminerà. Anche Fabio Quagliarella è molto soddisfatto del suo avvio di campionato. L’ex attaccante di Udinese, Napoli e Juventus è oramai punto di riferimento nell’attacco granata. Come al solito si è rivelato una “bestia nera” per le sue ex squadre ed infatti ieri la Samp è stata la vittima sacrificale di turno. Il bomber di Castellamare di Stabia si gode questo momento positivo sia dal punto di vista personale che della squadra e parlando di nazionale, afferma che vorrà fare di tutto per mettere in difficoltà nelle scelte il commissario tecnico Conte. È conscio che il gruppo degli azzurri si stia rinnovando e che il c.t. faccia leva molto sui giovani però Quagliarella non getta la spugna e se dovesse continuare a giocare su questi livelli, non prenderlo in considerazione sarebbe un grave e ingiustificabile errore.

Vola il Torino nelle zone alte della classifica e mercoledì sera sarà atteso da un test probante al “Bentegodi” contro il Chievo Verona, altra outsider di questo avvio di campionato. In caso di successo granata,  vorrà dire che le ambizioni della squadra di Ventura non sono dettate dai risultati di questo momento specifico ma è il frutto di un lavoro ben impostato e minuziosamente rielaborato da uno stratega della panchina, quale è Gianpiero Ventura.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close