Test del Skin Perfecting 2% BHA Liquid di Paula’s Choice

 Skin Perfecting 2% BHA Liquid

Cosmesi: Alla scoperta del peeling chimico


Intorno alla seconda parte di Novembre 2017, ho ricevuto da testare dall’e commerce italiano SKINSHOP il Skin Perfecting 2% BHA Liquid di Paula’s Choice.

Il Skin Perfecting 2% BHA Liquid è un peeling chimico a base di acido salicilico, ovvero un solvente lipidico che penetra in profondità nei pori svolgendo un’azione purificante.

Prima di approfondire la conoscenza di questo prodotto, occorre capire cos’è il peeling chimico.

Il peeling chimico è un trattamento della medicina estetica, svolto rigorosamente da personale qualificato, volto ad eliminare gli strati superficiali danneggiati della pelle, accelerando cosi il rinnovamento cellulare. Sostanzialmente, il peeling chimico attenua le irregolarità della superficie cutanea (cicatrici e rughe sottili), il colore di macchie cutanee, la formazione di comedoni e punti neri. Il risultato, che dipende dalla tipologia di acido utilizzato in base al quale il peeling risulta superficiale, medio o profondo, è una pelle purificata, levigata e luminosa.
L’Acido Salicilico, uno dei vari acidi utilizzati per il peeling chimico, è un acido beta – idrossi (BHA) con effetto cheratolitico, comodelitico, antinfiammatorio e antimicrobico, che grazie alla sua natura lipofila penetra facilmente nel condotto pilo – sebaceo, regolando cosi la secrezione sebacea della pelle.
Il trattamento a base di BHA è indicato per tutti i tipi di pelle, in particolare pelle secca o con tendenza alla ipercheratinizzazione, pelle impura, acneica, comedogenetica e seborroica.


Qualsiasi peeling, chimico o naturale, va applicato su viso completamente deterso, asciutto, post applicazione del tonico viso che va fatto asciugare completamente, pre siero e crema viso. Va applicato di sera ed è consigliato l’utilizzo di una crema con protezione solare (minimo SPF 25) durante il giorno, in modo da proteggere la pelle che risulta più fotosensibile in fase di trattamento.

Il peeling chimico è assolutamente sconsigliato svolgerlo in primavera/estate, quando la pelle è naturalmente maggiormente esposta ai raggi solari, per due ragioni: la prima perché la pelle risulta molto fotosensibile, la seconda per non vanificare gli effetti del trattamento.

I trattamenti in fase liquida, come il Skin Perfecting 2% BHA Liquid, vanno applicati con una garzetta che potenzia l’azione e la profondità della chemioesfoliazione in zone specifiche (vedi su determinate macchie, rughe o cicatrici).
Il Skin Perfecting 2% BHA Liquid è un peeling chimico da poter svolgere tranquillamente a casa, venduto in un flacone da 118 ml di prodotto, PAO di 12 mesi dall’apertura. Questo non è un prodotto puro di acido salicilico, in quanto è arricchito di oli che rendono l’esfoliante idratante e antiossidante. Ciò nonostante è un prodotto sconsigliato a coloro che sono allergici all’aspirina.
_________________________________________________________________
Dopo circa due mesi dell’utilizzo del Skin Perfecting 2% BHA Liquid, posso finalmente dirvi le mie impressioni!

Premessa:

  • Io sono un fototipo 2, quindi pelle medio – chiara,  sensibile/mista, ovvero zona T.
  • Durante le prime settimane di trattamento, ho applicato il Skin Perfecting 2% BHA Liquid ogni 2 giorni, in modo da abituare gradualmente la pelle al trattamento, in quanto inizialmente risultava molto arrossata. In seguito, ho iniziato ad applicarlo regolarmente ogni sera su aree specifiche – mento, naso, fronte, raramente sulle guance -.

Considerando le mie esigenze, questo è un trattamento che utilizzerei solo 2-3 mesi l’anno durante il periodo autunnale/invernale, proprio per ridurre il colore delle macchie solari, eliminare eventuali macchie/cicatrici di brufoli da ciclo, ed eliminare il grigiore cittadino.

Durante le prime settimane, ogni qualvolta applicavo Skin Perfecting 2% BHA Liquid, la pelle per i primi minuti bruciava, segno che il prodotto stava lavorando, e risultava particolarmente arrossata.
Dopo il primo mese di applicazione, ho riscontrato una pelle molto più luminosa, assolutamente più liscia al tatto, e una minor produzione di punti neri e comedoni, anche durante il ciclo.
Durante il secondo mese, ho riscontrato un’attenuazione delle macchie presenti su guance e mento, e una graduale cancellazione delle cicatrici da ex comedoni.
_________________________________________________________________
A grandi linee, ho voluto parlarvi del peeling chimico, di cosa sia il trattamento Skin Perfecting 2% BHA Liquid, e della mia esperienza, perchè penso che ognuno di noi debba avere tutti gli strumenti per capire cosa sia meglio per se stesso, ovvero se scegliere un trattamento chimico o un trattamento naturale, un trattamento da svolgere presso un centro medico/estetico specializzato o un trattamento blando da poter svolgere in tutta sicurezza a casa.
Fonte
https://wellnesswithchiarar.blogspot.it/2018/01/cosmesi-alla-scoperta-del-peeling.html
Mostrami di più

Wellness WITH Chiara R.

Cresciuta a tarallucci e conti, da buona impiegata amministrativa - gestore del personale, che nascondeva un segreto...alla sera quell'impiegata perfetta metteva le scarpette da ginnastica e allenava a passo di step nelle palestre della sua città. Ho sempre studiato, mi sono sempre documentata per offrire un servizio in più e non solo passi di danza su step. Poi la seconda laurea, in Scienze Motorie Sport e Salute ha coronato questa passione, vissuta solo part time. Il Blog è nato per dar voce alle mie idee, per condividere con qualcuno la mia passione, il mio amore per il fitness, per la sana e corretta alimentazione e per la cura del corpo...non un'ossessione, ma una consapevolezza raggiunta passo dopo passo, sperimentando e compiendo errori, per capire cosa realmente significa "star bene!".Chiara R.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close