Il primo goal di Schick con la Roma arriva contro la Spal: 3 a 0

Analisi del match e dichiarazioni post-gara di Di Francesco e Semplici

La Roma non è distratta e si impone al “Paolo Mazza” per 0-3

I giallorossi mettono da parte, almeno per un pomeriggio, il pensiero fisso sulla Champions e sulla semifinale d’andata in programma martedì 24 aprile ad Anfield Road contro il Liverpool, ed ottengono tre punti fondamentali in ottica campionato al cospetto della Spal. Missione compiuta per la banda guidata da Eusebio Di Francesco che si impone al “Paolo Mazza” per 0-3, centrando un successo corroborante proprio per quanto concerne l’accesso alla prossima edizione della massima competizione europea. La Roma sale a quota sessantasette, occupando il terzo posto, inanellando, altresì, la seconda vittoria consecutiva nel giro di tre giorni, sciorinando una prestazione convincente ed impeccabile.

Gli estensi, invece, restano inchiodati, provvisoriamente, al diciassettesimo gradino con ventinove punti all’attivo. La Spal cade dopo otto turni d’imbattibilità. Per quanto riguarda il discorso salvezza nulla è precluso, però il ko rimediato contro i capitolini va ad arrestare il magic-moment della squadra allenata da Leonardo Semplici.

Riavvolgendo il nastro della gara, il match si disputa sotto un cielo azzurro e un clima particolarmente caldo dal punto di vista atmosferico. La prima occasione è per gli ospiti con un calcio di punizione battuto da Silva, al debutto in serie A, intercettato a terra da Meret. A seguire sono i padroni di casa a protestare per un contatto in area di Fazio nei confronti di Antenucci. L’arbitro Tagliavento, però, sorvola. Al 33’ la Roma si porta in vantaggio: al limite dell’area Strootman dà il “la” ad una combinazione con Pellegrini, il quale sfodera un assist indirizzato all’interno dell’area piccola, su cui Vicari, nel disperato tentativo di anticipare proprio il centrocampista olandese, spedisce la sfera alle spalle del suo compagno di squadra Meret. I capitolini acquisito il vantaggio, continuano a produrre occasioni e lo fanno attraverso un tiro di El Shaarawy, dal limite, che non inquadra lo specchio della porta per una questione di centimetri. Qualche minuto più tardi è ancora il “faraone” protagonista con una combinazione con Schick, ma il tentativo del numero novantadue giallorosso è murato da Meret. Al tramonto della prima frazione di gioco ci provano Pellegrini con una conclusione  ribattuta dall’estremo difensore della Spal ed infine Nainggolan, attraverso un tiro che non centra il bersaglio.

Nella ripresa la prima chance degna di nota è con El Shaarawy, il cui fendente viene deviato in tuffo dall’abile portiere biancoceleste. La Spal si fa vedere dalle parti di Alisson con Paloschi, ma il suo tiro viene respinto da Alisson. Al 52’ la Roma raddoppia: dagli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Silva, Simic respinge all’interno dell’area ma Nainggolan è tempestivo nell’intercettare la sfera per poi lasciar partire una conclusione  ad effetto che si insacca alle spalle di Meret. Resta il dubbio se il tiro sia stato leggermente deviato da Schick, ma la Lega Calcio, al momento,  assegna il gol al “ninja” che sale a quota quattro reti in questo campionato. Al 59’ i capitolini mettono in ghiaccio il risultato con Schick, il quale colpisce di testa, spedendo la sfera in fondo al sacco, su spiovente dalla destra di Pellegrini. Primo gol in questo torneo per l’attaccante ceco e Roma al sicuro. I padroni di casa si rendono pericolosi con un tiro, dall’interno dell’area, di Antenucci, smanacciato sopra la traversa da Alisson ed infine sono i giallorossi a preoccupare la retroguardia avversaria attraverso un colpo di testa di El Shaarawy che centra in pieno il palo. Con questa opportunità per gli ospiti termina il racconto della sfida tra Spal-Roma ed ora per la banda di Di Francesco è tempo di proiettarsi in clima Champions, in vista del duello infuocato con il Liverpool.

Intervistato dai giornalisti, queste le dichiarazioni principali rilasciate dall’allenatore della “Lupa”: “Oggi ho visto tante cose positive anche perché affrontavamo una squadra che veniva da una serie positiva. Abbiamo affrontato benissimo l’approccio di questa sfida ed io ho avuto risposte un po’ da tutti. Le prestazioni ed i risultati danno ancor più forza a quello che sto proponendo, stiamo affrontando un passaggio importante. Un giudizio sul prossimo match contro il Liverpool? Sarà fondamentale. E’ una partita difficile da preparare: ne dovremo fare una grande a livello tattico, partendo dalla fase difensiva. Ciò non significa che dovremo stare bassi ma dovremo lavorare di reparto”.

Queste, invece, le parole pronunciate dall’allenatore della Spal, Leonardo Semplici: “Merito della Roma che ha fatto una grande partita. Giocare tre partite in una settimana è stato complicato. Dispiace, speravamo di reagire e meglio dopo il primo gol. Meriti alla Roma che ha grandi qualità. Dispiace per questo risultato ma abbiamo le qualità per farcela. A parte oggi, abbiamo sempre mostrato identità e carattere. Meret è pronto per una grande? Lui è dell’Udinese, sono sicuro che in un paio d’anni sarà nel giro della Nazionale maggiore”.

 

Tags
Mostrami di più

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close