Hugh Grant si sposa: lo scapolo d’oro del cinema va a nozze con Anna Eberstein

Lo scapolo d’oro del cinema Hugh Grant ha ceduto all’amore e a fine maggio convolerà a nozze con la produttrice Anna Eberstein

Anche gli irriducibili a volte vengono vinti dal romanticismo del matrimonio. È il caso dell’attore Hugh Grant, che all’età di 57 anni si sposa, per la prima volta nella vita, con la madre di 3 dei suoi figli. Le nozze avverranno a fine maggio.

A trascinarlo verso l’altare è la produttrice Anna Eberstein, 39enne madre di 3 dei 5 figli di Hugh, l’ultimo dei quali nato soltanto 3 mesi fa. Ma le storie amorose di Hugh sono tutt’altro che lineari, tanto da portargli i primi 3 figli da mamme alternate.

I figli di Hugh Grant

Grant, all’età di 57 anni, ha cinque figli in totale, tutti arrivati nell’arco di 7 anni.
Nel 2011 fu annunciato che la receptionist londinese Tinglan Hong era incinta del primo figlio della star. La loro bambina, Tabitha, nacque nel settembre di quell’anno.
In una nota, il suo addetto stampa affermò che Grant e Hong non erano più insieme e la coppia aveva avuto soltanto una relazione passeggera..

Un anno dopo, nel settembre 2012, Grant accolse il suo secondo figlio, un maschietto di nome John, avuto da Anna Eberstein. Appena tre mesi dopo la nascita di John, Hong diede alla luce il secondo figlio di Grant con lei (terzo in totale per l’attore), un bambino di nome Felix. Se la matematica non c’inganna, le date fanno capire che le due donne fossero incinte nello stesso periodo.

Poi, nel dicembre 2015, è stato rivelato che Eberstein e Grant avevano avuto un altro figlio, e un terzo ed ultimo nel marzo di quest’anno.

Quest’ultima nascita ha suggellato l’amore tra i due, che hanno deciso qundi di sposarsi. Sarà arrivato per Grant il momento di darsi pace con un unica donna? Ci auguriamo di sì per lei…

Valentina Addesso

Amo vivere e scrivere per il cinema, la musica e le serie tv. Scrivere è per me un bisogno primario, come leggere, viaggiare e circondarmi di gatti.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close