L’involuzione della Fiorentina e “forse” di Sousa nel 2016.

E’ questa la vera Fiorentina di Sousa?

La Fiorentina ha strappato un punto contro l’Udinese il 21 settembre 2016 ma chi ha visto la partita non oserà mai dire che il pareggio è stato meritato. La viola ha vinto con due tiri in porta, di cui uno calciato dal dischetto, e non si è resa quasi mai pericolosa, dinanzi ad un avversario che l’ha messa in costante difficoltà.

Il gioco di Trapattoni e degli storici allenatori italiani in confronto a quello della Fiorentina delle ultime partite potrebbero sembrare di Zemaniana natura.

Ma questo calo della Fiorentina si è notato in tutto il 2016, già a febbraio la squadra ha iniziato a macinare risultati negativi, che poi sono proseguiti nel pre-campionato ed ora anche nella nuova stagione di serie a ed europa league.

La viola è lunga in campo, con i giocatori incapaci di muoversi senza palla e creare linee di passaggio per i compagni. L’Udinese avrebbe potuto chiudere il primo tempo con 3 goal di scarto e nessuno si sarebbe lamentato.

Il bel possesso palla della Fiorentina è ormai diventato lento e sterile, con poche verticalizzazioni capaci di mettere in crisi gli avversari.

La cosa che non capisco è se i giocatori sono altamente fuori forma, a parte un mastino di nome Sanchez, o se il gioco di Sousa è effettivamente questo e non quello che abbiamo visto nella prima parte della scorsa stagione, che i critici avvicinano più a Montella.

Sarei curioso di vedere le statistiche atletiche dei giocatori e confrontarle con quelle delle scorso anno nello stesso periodo, perché qualcosa non torna.

La cosa positiva – nonostante il gioco – sono i punti finora totalizzati dalla squadra. Ben 7 con una partita da recuperare. Per ora solo una sconfitta, contro la Juve e fuori casa.

Diciamo che c’è andata bene, ma bisogna invertire la marcia e tornare a mettere la 4°, altrimenti in Europa non si arriva di certo, alla fine i limiti del gioco prima o poi vengono a galla e ci affondano.

Tags

Ale Wonder

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e sono il fondatore/CEO di questo web magazine.Mi occupo di digital marketing, web-social & music, seo & music manager. Sono appassionato di cinema, buon cibo, storia, natura, Fiorentina ed arte in generale.Sono critico ma razionale. ;D un saluto...Ale!

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close