Francia: Terrorista travolge dei pedoni urlando Allah Akbar.


Francia: Terrorista travolge dei pedoni urlando Allah Akbar:


Un autista ha investito dei pedoni gridando “Allah Akbar” (Dio è grande). Ha ferito 11 persone, che camminavano ignare per le strade di Dijon, in Francia, nella giornata di Domenica. Proprio il giorno prima un uomo è stato ucciso con le stesse parole che inneggiavano al dio islamico.

Terrorista travolge dei pedoni urlando Allah Akbar – In questa immagine i poliziotti impegnati nell’indagine

Due dei feriti erano in gravi condizioni, così come riferito da una fonte della polizia. L’autista ovviamente è stato arrestato.

“L’uomo, classe 1974, è una persona apparentemente squilibrata, ed era stato ricoverato in un ospedale psichiatrico,” così come riferito da una fonte vicina alle indagini, che poi ha aggiunto che “i motivi dell’attacco non sono apparsi del tutto chiari”.

L’uomo voleva investire un gruppo di passanti in cinque luoghi differenti e la sua azione è durata circa mezz’ora, prima che la polizia intervenisse bloccando lo psicopatico.

Nove persone sono rimaste ferite leggermente ma altre due hanno riportato gravi lesioni, ma le loro vite non sembrano essere in pericolo. I testimoni presenti hanno detto alla polizia che il conducente urlava “Allah Akbar”. L’autista era noto alla polizia per reati minori risalenti al 1990. Sulla strada rimangono le tracce di sangue che le autorità hanno cercato di coprire con la sabbia. Il procuratore di Dijon Marie-Christine Tarrare ha rifiutato di commentare il fatto quando è stato contattato dall’emittente francese AFP. Il primo ministro Manuel Valls ha postato un messaggio su Twitter per esprimere la sua “solidarietà” ai feriti dell’attacco.

In questa immagine il persone medico soccorre i feriti

La Francia stava ancora assorbendo il recente attacco avvenuto sabato nella città centrale di Joue-les-Tours, quando un uomo convertito all’Islam francese è stato ucciso dopo aver attaccato degli agenti di polizia con un coltello, e anche lui gridava “Allah Akbar”. L’aggressore, nato in Burundi, si chiama Bertrand Nzohabonayo, ha ferito gravemente due agenti tagliandoli la faccia e ne ha ferito un altro. L’uomo aveva solamente 20 anni. Questo assalto ha spinto il governo a rafforzare le norme di sicurezza in tutta la nazione. Nzohabonayo aveva già commesso reati minori, ma non era in una lista di intelligence, anche se suo fratello è noto per le sue posizioni radicali.

Gli incidenti del fine settimana in Francia vengono considerati dai governi internazionali come casi isolati. Questo gruppo islamico ha individuato la Francia come nazione ideale per questi attacchi.

Due poliziotti francesi nel luogo dell’attacco a Dijon

La scorsa settimana in Australia, un iraniano di origine islamica, è entrato in un bar e ha tenuto la gente in ostaggio per 16 ore prima di essere ucciso. Due degli ostaggi sono morti durante questo attacco..

Le autorità francesi ritengono che circa 1.200 cittadini o residenti in Francia sono coinvolti in un modo o nell’altro nelle reti dei jihadisti in Iraq e Siria.

Fonte
http://www.france24.com/en/20141222-driver-french-pedestrians-allahu-akbar-attack-dijon/

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close