I Negrita rilasciano una nuova canzone: “Scritto sulla pelle” | Testo & Significato

Dopo “Adios paranoia”, apripista del nuovo album, in uscita il prossimo 9 marzo, “Desert Yacht Club”, la band capitanata da “Pau” Bruni lancia anche il secondo singolo “Scritto sulla pelle”.

A proposito del brano, prodotto – come, del resto, l’intero disco – da Fabrizio Barbacci, e del video che lo accompagna, diretto da Antonio Chiricò, i Negrita hanno spiegato:

Quando sei ragazzo credi di essere invincibile, che nulla ti possa toccare e che tutto tornerà a posto rapidamente senza lasciare segni. Poi cresci e ti accorgi che la vita di segni ne lascia eccome. Interiori, esteriori, volontari e non voluti. Cicatrici, tatuaggi, tic, espressioni facciali. La somma di tutte queste esperienze si accumula sulla pelle, lasciandoci addosso segni che dicono molto di noi. Nel video, Antonio Chiricò è riuscito a mostrare come tutte le esperienze di vita si imprimano su di noi e si manifestino come su un diario di bordo di un’esistenza, che dev’essere valorizzata e non nascosta come un difetto.

Al momento la band aretina ha in programma tre date, a Bologna, Roma e Milano, il prossimo mese di aprile.

Ecco il video di “Scritto sulla pelle” e, a seguire, il testo.

Testo di Scritto sulla pelle:

Quello che ho addosso è tutto quanto m’è rimasto
quella foto di noi due tu l’hai strappata lì nel mezzo
quante volte la mattina uscendo sei inciampata in me
che dormivo sopra il tuo zerbino senza chiave
non trovo più il telefono e qualcuno da chiamare

le tue sigarette spente non le voglio più vedere
metto tutti i miei per sempre dentro un bel comunque vada
se ho sbagliato anche stavolta non chiedo scusa

Scritto sulla pelle
proprio dietro le mie spalle
c’è il tuo nome tra le stelle
che anche il cielo s’è tatuato sai
stanotte lassù
(x 2)

Sei scesa dalla macchina appena ho rallentato
il tuo profumo lo hai lasciato sul sedile di dietro
ho cartoline appese al frigo che mi parlano di te
la mia lettera è rimasta qui in un cassetto
ho perso l’altra bussola ma seguo le mie stelle
le ho guardate con disprezzo finchè son tornate belle
c’è chi sogna cose grandi chi sta sveglio per provare
c’è chi il suo destino non lo vuol più seguire

Scritto sulla pelle
proprio dietro le mie spalle
c’è il tuo nome tra le stelle
che anche il cielo s’è tatuato sai
stanotte lassù
(x 4)

 

Serena Costantino

Serena di nome e di fatto? Ci provo... Grande sognatrice, chi mi conosce lo sa; sono attratta da tutto ciò che supera il limite della superficialità. Vivo di musica da quando avevo 7 anni, alternandomi tra pianoforte e canto (ma se potessi suonerei tutti gli strumenti), studio lingue, amo leggere, scrivere, il cinema, la famiglia, la cucina e tanto tanto altro!

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close