Buffon festeggia le mille presenze e l’Italia è pronta ad affrontare l’Albania con l’obiettivo imprescindibile di conquistare la vittoria.

È giunto il momento di scendere in campo. Questa sera ,alle ore 20:45,presso la cornice calorosa del “Renzo Barbera” di Palermo, la nazionale italiana affronterà l’Albania nel match valevole per le qualificazioni al mondiale di Russia 2018.

La banda guidata dal c.t. Ventura si presenta a quest’appuntamento dall’alto dei dieci punti in classifica, a pari merito con la capolista Spagna, seppur la “Roja” abbia una differenza reti migliore rispetto a quella degli azzurri. Gli uomini guidati da Gianni De Biasi, invece, inseguono al quarto posto con sei punti all’attivo e tanta voglia di approfittare al meglio di questa sfida per potersi avvicinare al secondo gradino del girone G. Nella giornata di ieri, al termine dell’unica seduta d’allenamento svolta in mattinata presso il centro federale di Coverciano, gli azzurri sono volati con direzione Palermo, per poi giungere nel pomeriggio in terra siciliana.

Dopo una breve passeggiata con l’intenzione di saggiare le condizioni del terreno di gioco dello stadio Barbera, il c.t. Ventura e il capitano Gigi Buffon sono stati protagonisti, in sala stampa, della consueta conferenza della vigilia. Il commissario tecnico azzurro ha affermato l’importanza di conquistare l’intera posta in palio in questa sfida, in quanto la Spagna affronterà in casa l’Israele, in una gara che potrebbe nascondere delle insidie, visto che gli israeliani abbiano perso una sola partita (proprio contro l’Italia) e vinte tre, inanellando un ruolino di marcia di tutto rispetto. A suo giudizio una vittoria dell’Italia sarebbe molto importante in quanto permetterebbe di tenere il passo delle furie rosse oppure di allungare rispetto agli avversari che inseguono. L’ex allenatore granata ha poi espresso parole positive nei confronti dell’Albania guidata sapientemente da Gianni De Biasi. A suo giudizio, gli avversari vorranno ben figurare nell’intento di portare a casa un risultato memorabile. Sarà il primo confronto ufficiale tra le due squadre (esclusa l’amichevole disputata a Genova nel novembre del 2014 in cui gli azzurri si imposero per 1-0) e di sicuro la banda di De Biasi vorrà regalare una gioia immensa ai numerosi tifosi albanesi che si recheranno allo stadio. Ventura ha poi aggiunto di voler ammirare in campo quanto di buono svolto in questi giorni durante gli allenamenti, attendendosi dei miglioramenti rispetto alle precedenti uscite. Anche Gianluigi Buffon esprime parole di stima nei confronti della nazionale albanese. A suo avviso non esistono più le cosiddette nazionali materasso, né tantomeno questo discorso riguardi le “aquile” allenate dal connazionale De Biasi, essendo una compagine che abbia ben figurato nel recente Europeo tenutosi in Francia, dando la dimostrazione di essere una squadra combattiva e dotata di una buona organizzazione di gioco.

Il capitano azzurro inoltre festeggerà, questa sera, un traguardo storico nella sua carriera, ossia la millesima presenza tra i professionisti sommando le gare disputate con la maglia del Parma, della Juventus e per l’appunto della nazionale. Buffon è molto orgoglioso di ciò e vorrà godersi tale momento con estrema serenità, aggiungendo poi ,con tono ironico, di escludere che in futuro possa collezionare altre mille apparizioni in campo. L’estremo difensore bianconero non ha fornito indicazioni per quanto riguarda ciò che avverrà fra qualche anno, nel senso di aver messo nel mirino il mondiale del 2018 come “dead line” della sua carriera, non fornendo, però, chiare indicazioni su cosa accadrà poi. Infine su una domanda specifica su  quale tipo di gara vorrebbe disputare per completare al meglio la sua carriera, Buffon risponde che gli piacerebbe vivere con intensità e particolare partecipazione emotiva il post-gara di match sensazionali, di sfide superlative che lascino indubbiamente il segno. Sulle ultime vicende che hanno coinvolto la Juventus e nello specifico lo staff dirigenziale ,con il presidente Andrea Agnelli in primis, per una presunta correlazione con alcuni boss della ndrangheta per quanto concerne la vendita dei biglietti, Super Gigi afferma di avere piena e totale fiducia nei riguardi dell’operato del suo club.

Per quanto riguarda le probabili formazioni che scenderanno in campo, il c.t. Ventura dovrebbe affidarsi al “4-2-4” con Buffon tra i pali, Bonucci e Barzagli a formare la coppia centrale di difesa. Lungo le corsie esterne fiducia a De Sciglio sul versante di sinistra e Zappacosta su quello di destra. Sulla mediana spazio a Verratti e De Rossi, mentre in avanti Insigne e Candreva agiranno ai lati del tandem Immobile-Belotti. Gianni De Biasi, invece, potrebbe rispondere con un più accorto “4-5-1” affidandosi a Hoxha in porta, Hysaj e Angolli lungo le corsie laterali, mentre centralmente opereranno Veseli e Mavraj. A centrocampo spazio ai lati a Roshi e Lenjani, mentre al centro agiranno Lila, Xhaka e Memushaj. In avanti la punta di riferimento dovrebbe essere Balaj. L’arbitro del match sarà lo sloveno Slavko Vincic. Si preannuncia una gara ricca di significati e di spunti interessanti tra la nazionale azzurra e quella albanese. Per gli uomini di Ventura sarà imprescindibile conquistare i tre punti in palio per giungere al meglio all’appuntamento cruciale per le qualificazioni a Russia 2018, ossia il prossimo 2 settembre, quando l’Italia volerà in Spagna per tentare di scavalcare le furie rosse in cima alla classifica del girone e porre una seria ipoteca sul passaggio del turno.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close