Ciro Immobile alla Lazio: 8,5 milioni al Siviglia e 2 al giocatore.

Ciro Immobile alla Lazio

Il presidente Claudio Lotito, in sinergia con il direttore sportivo, Igli Tare, hanno compiuto un importante colpo di mercato.

La Lazio ha trovato il sostituto di Miroslav Klose e si tratta dell’attaccante campano Ciro Immobile. Il calciatore, nella giornata di venerdì è sbarcato a Roma, in compagnia di sua moglie,con tanto di scatti fotografici al Colosseo, pubblicati su instagram, che testimoniano la sua presenza nella Capitale. Un primo approccio, in attesa di gettare le basi definitive per un accordo totale con la Lazio. Le cifre di questo affare sono le seguenti: Immobile lascerà il Siviglia, club proprietario del suo cartellino, con la formula del prestito con diritto di riscatto.

Il prestito è di 2 milioni di euro, mentre l’acquisizione completa del calciatore è fissata per una somma di 8 milioni di euro da versare a fine stagione. La durata di tale contratto sarà di quattro anni. Immobile è pronto nuovamente a tornare nel campionato italiano, approcciandosi in questa nuova avventura personale in maglia biancoceleste. Domani dovrebbe avvenire l’ufficialità di questo affare, a seguire Immobile si aggregherà al resto del gruppo, che nella giornata di oggi farà rientro a Formello, dopo  esser stata impegnata nel ritiro di Auronzo di Cadore. Immobile è un attaccante con uno spiccato senso del goal, un vero rapinatore in area di rigore, dotato di dribbling e senso della posizione. Indubbiamente andrà a rafforzare il reparto avanzato e rappresenterà un indiscutibile punto di riferimento per la manovra biancoceleste. La punta, nata a Torre Annunziata nel 1990, muove i primi passi con le giovanili della Juventus. Dopo aver collezionato tre presenze in massima serie con la maglia dei bianconeri, passa in serie B e girovaga tra Siena e Grosseto. Nel 2011 si trasferisce a Pescara e per lui sarà una stagione indimenticabile. In riva all’Adriatico compone un tridente delle meraviglie con Insigne e Sansovini, conquistando la promozione in serie A. Con i biancazzurri realizza 28 centri, laureandosi capocannoniere. La stagione seguente passa al Genoa, ma sotto l’ombra della “Lanterna” non è particolarmente fortunato. Immobile non gioca da titolare e riesce a siglare solamente 5 goal, troppo pochi per entrare nei cuori dei tifosi del “grifone”.

Nel 2013 torna nuovamente a Torino, ma stavolta per vestire la casacca granata. Sotto gli ordini di Ventura, ritrova smalto e fiuto del goal, incoronandosi capocannoniere con 22 reti e traghettando il Toro in Europa League. Al termine della stagione, il presidente Cairo, monetizza l’annata stupenda dell’attaccante campano, cedendolo al Borussia Dortmund. In terra tedesca, Ciro, non si impone, assumendo un ruolo di comprimario nella squadra diretta da Jurgen Klopp. Solamente in Champions League si rende autore di prestazioni soddisfacenti, ma è troppo poco per meritarsi una riconferma. Nella stagione seguente si trasferisce in Andalusia, nel Siviglia, ma anche lì tra alterne fortune e molta panchina, resta fino al mese di dicembre, per poi trasferirsi a gennaio 2016 di nuovo al Torino. Questa volta il ritorno in granata non è spettacolare, complice un infortunio, Immobile colleziona 14 presenze coronate da 5 reti. In ottica nazionale, ha partecipato alla spedizione azzurra ad Euro 2016, ed ora è pronto a risollevarsi,assumendo il ruolo di terminale offensivo nello scacchiere tattico di Simone Inzaghi. Nell’ambiente tribolato biancoceleste, Immobile rappresenta un raggio di luce, che porta con sé speranze e sogni che possano far tornare l’ottimismo tra i supporters biancocelesti, ad oggi delusi e arrabbiati nei confronti, prevalentemente, dei vertici societari.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close