Magari non lo penserete ma questi sono i serial killer più pericolosi della storia.

Ted Bundy, Jeffrey Dahmer e Jack lo Squartatore. Conoscerai queste persone per i loro brutali crimini efferati, e sempre questi sono sempre associati al nome serial killer.

Ma ci sono assassini molto più squilibrati di questi là fuori da qualche parte. Alcuni di loro sono i più insospettati, e altri sono caduti nell’oblio. Qui ci sono 10 dei più pericolosi e terribili assassini della storia di cui sicuramente non hai mai sentito parlare.

1. Cordelia Botkin (1854 – 1910)

Nel 1895, Cordelia Botkin – una donna sposata – ha iniziato una relazione con John Preston Dunning, anche lui sposato. La loro relazione è durata tre anni, fino a quando Dunning ha lasciato Botkin e si è ricongiunto con la moglie. Così Botkin ha deciso di inviare il suo regalino. Ha mandato in modo anonimo e – dimostrando il motivo per cui non si dovrebbe mai prendere caramelle dagli sconosciuti – del cioccolato con arsenico. La signora Dunning e sua sorella sono state entrambe uccise, e le tre persone con cui aveva condiviso le caramelle sono rimaste disgustate e portate in ospedale, ma sopravvissero. L’errore di Botkin, però, era che lei aveva scritto una nota con il cioccolato, e la sua scrittura è stata abbinato alle lettere che aveva scritto a Dunning e a sua moglie con i dettagli della loro storia. È stata condannata all’ergastolo, e morì nel 1910 a San Quentin.

2. Jane Toppan (1857-1938)

Jane Toppan era un’infermiera al Cambridge Hospital di Boston. Il suo hobby preferito era quello di sperimentare sui suoi pazienti la morfina e l’atropina per vedere che cosa avrebbe fatto al loro sistema nervoso. Ha anche coccolato le sue vittime nei loro letti d’ospedale, mentre sono morte, poi ha successivamente spiegato che era sessualmente eccitata dalla morte. Finalmente è stata licenziata per il suo abuso di oppiacei spericolato, ma ben presto ottenne altri posti di lavoro come infermiera privata e continuò ad avvelenare quasi tutti quelli che venivano a contatto con lei. Finalmente fu arrestata, confessando l’omicidio di 31 persone. Ha trascorso il resto della sua vita in un ospedale psichiatrico.

3. Joseph Vacher (1869-1898)

Dopo essere stato rilasciato da un ospedale psichiatrico come “completamente guarito” nel 1894, ha iniziato una strage durata tre anni, che si concluse con la morte di 11 persone – la maggior parte di loro pastori che sorvegliavano i propri greggi. Egli aggrediva sessualmente le sue vittime,  le accoltellava e smembrava. Per questi fatti fu sopranominato il “The Ripper francese” perché il suo MO era simile a quella di Jack lo Squartatore. E’ stato arrestato dopo la sua dodicesima vittima, ed ha prontamente confessato gli omicidi. Fu giustiziato per i suoi crimini nel 1898.

4. “The Servant Girl Annihilator” (l’evento ha avuto luogo 1884-1885)

Il nome suona come un videogioco davvero horror, ma questo era il nome dato ad un serial killer sconosciuto che uccise parecchie donne di Austin, nel Texas, mentre dormivano nei loro letti. Sette donne e un uomo sono stati uccisi, e altri sei donne e due uomini sono stati gravemente feriti durante la baldoria. Le uccisioni si fermarono bruscamente nella notte del Natale del 1885. Tre anni dopo, Jack lo Squartatore terrorizzava Londra, portando alcuni a credere che lui e la serva Annihilator erano la stessa persona.

5. Bela Kiss (1877 -?)

Quando Kiss ha iniziato a raccogliere fusti metallici di grandi dimensioni e li teneva nella sua proprietà, i suoi vicini pensavano che si stava rifornendo di benzina in vista della prima guerra mondiale. Nel 1914, fu arruolato e parte per la guerra. Due anni più tardi, un poliziotto della città ricorda i fusti di benzina della sua proprietà e li offrì ai soldati nel bisogno. Quando li riaprì, però, scoprì che ogni fusto in realtà conteneva il corpo di una donna strangolata. Furono 24 in totale, e tutte avevano fori e segni sul collo, da cui vuotò il loro sangue. I corpi sono stati immersi nell’alcool. Kiss doveva essere arrestato in un ospedale dove è stato ricoverato, ma mise il corpo di un soldato morto nel suo letto e fuggì. Non è mai stato catturato, anche se qualcuno ha sostenuto di averlo visto presso Times Square nel 1932.

6. Leonarda Cianciulli (1894-1970)

Conosciuta come una moglie amorevole, madre affettuosa e gentile vicina, la gente rimase scioccata quando questa donna si rivelò come responsabile della morte di tre donne a Correggio, in Italia. Estremamente superstiziosa, si mise ad uccidere quando suo figlio è stato arruolato nell’esercito italiano durante la seconda guerra mondiale e credeva che solo i sacrifici umani avrebbero potuto garantire la sua sicurezza. Non solo lei drogava, distruggeva e smembrava le sue tre vittime, ma raccoglieva ed essiccava il loro sangue per cuocere torte. La terza donna è stata trasformata in sapone. Tutti i pezzi dell’ “artigianato” di Cianciulli sono stati condivisi con amici e vicini di casa, facendo guadagnare alla donna il soprannome di “The Soap Maker di Correggio.” Morì in un manicomio criminale nel 1970.

7. Henri Landru (1869-1922)

Landru era considerato come un personaggio a Barbablù, attirava le donne, le corteggiava – in particolare le vedove – a casa sua e poi le uccideva (solo dopo che gli avevano concesso l’accesso ai loro soldi, naturalmente). Tra il 1914 e il 1919, ha ucciso 10 donne, così come uno dei loro figli adolescenti. Ha usato molti alias e tanti alibi che ha dovuto tenere in un registro dove curava ogni minimo dettaglio, che però alla fine ha portato alla sua cattura. Il registro è stato tutto quello che le autorità hanno trovato, dal momento che Landru distrusse ogni prova delle sue vittime, bruciando i loro corpi nella sua stufa. E’ stato giustiziato nel 1922, e la sua testa è attualmente in mostra al Museo della Morte di Hollywood.

8. Fritz Haarmann (1879-1924)

Haarmann era conosciuto come il “Vampire” o “Wolf Man” di Hannover, in Germania, perché il suo metodo preferito di uccidere era quello di mordere la gola alle sue vittime, a volte proprio attraverso la trachea. Ha chiamato questa sua pratica “morso dell’amore.” Ha ucciso almeno 24 ragazzi e giovani di Hannover tra il 1918 e il 1924. Ha anche rubato i loro beni e, secondo la leggenda, ha venduto i corpi come “carne tritata” sul mercato nero. Alla fine ha confessato, dicendo che non aveva intenzione di ucciderli, ma lo ha fatto in preda alla passione sessuale. Fu giustiziato nel 1925.

9. Dorothea Puente (1929-2011)

Durante il 1980, Puente gestiva una pensione per gli anziani e disabili con problemi mentali. Le piaceva incassare i loro soldi, anche quelli che non li spettavano, e quando i pazienti si sono lamentati, la donna li uccise e li seppellì in giardino. Durante il suo periodo di lavoro come padrona di casa, ha ucciso ben nove persone smaltendo i loro corpi, tra cui un uomo senza casa che poi scomparve nel nulla. I corpi sono stati successivamente trovati sepolti sulla sua proprietà. È stata condannata all’ergastolo.

10. Kristen Gilbert (b. 1967)

Prendendo spunto da Jane Toppan, Gilbert si è anche guadagnata il titolo di “Angel of Death”, perché iniettava grandi dosi di adrenalina ai pazienti nel centro medico, dove ha lavorato come infermiera, provocando l’arresto cardiaco. Quattro uomini sono morti con questa pratica. Quando il personale ospedaliero diventò sospettoso, visto l’aumento degli attacchi di cuore e l’esaurimento di adrenalina, lei cerco di sviare le indagini, senza successo però. Condannata nel 2001, sta attualmente scontando una condanna a vita.


Con questo articolo si va solo a dimostrare che la personalità di chiunque può avere un lato contorto. Fortunatamente, la tecnologia forense sta sempre migliorando, così sempre più persone che commettono crimini terribili possono essere portate davanti alla giustizia.

Fonte
http://www.viralnova.com/lesser-known-psychos/

Ale Wonder

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e sono il fondatore/CEO di questo web magazine.Mi occupo di digital marketing, web-social & music, seo & music manager. Sono appassionato di cinema, buon cibo, storia, natura, Fiorentina ed arte in generale.Sono critico ma razionale. ;D un saluto...Ale!

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close