Il Torino vuole continuare la fuga, preparandosi alla delicata sfida contro il Chievo

Torino Chievo 14 giornata 2016
Mihajlovic nelle vesti di allenatore del Torino

L’anticipo di quest’oggi delle ore 18 valevole per la quattordicesima giornata di serie A, tra Torino e Chievo, rappresenterà un importante banco di prova per testare le ambizioni di entrambe le squadre.

Da un lato vi sono i granata, reduci dal successo poco convincente ottenuto all’”Ezio Scida” di Crotone , che ha proiettato i ragazzi di Mihajlovic al settimo posto a quota ventidue. Mentre dall’altro, i clivensi sono tornati alla vittoria con il Cagliari, dopo un digiuno lungo cinque giornate. Attualmente i gialloblù stazionano al decimo posto con diciotto punti in cascina. Durante la conferenza stampa della vigilia, il tecnico serbo del Torino ha dichiarato di non aver gradito particolarmente la prestazione della sua squadra nel match precedente con il Crotone. Il primo tempo disputato dai granata è assolutamente da cancellare, mentre qualche risposta in più l’ha ottenuta nella ripresa, ma niente di trascendentale. A suo avvio, il Toro deve scendere in campo con maggior mordente e voglia famelica di azzannare l’avversario. In tanti, secondo il suo parere, hanno reso ben al di sotto dei loro standard generali. Per quanto riguarda Belotti, Mihajlovic ha affermato che il calciatore, in settimana, è stato alle prese con una fastidiosa influenza ma nelle ultime ore pare che abbia recuperato e in vista della gara contro il Chievo è stato convocato.

Invece su Barreca dichiara che nonostante il calciatore abbia compiuto importanti passi in avanti, non è certa la sua presenza dal primo minuto al cospetto dell’undici di Maran. Tornando al discorso su Belotti, Miha –aggiunge- che il centravanti di Calcinate dovrà continuare a lavorare a testa bassa e con estrema umiltà perché solo così potrà diventare uno dei migliori attaccanti presenti in Europa. Spera che le voci di mercato non lo distraggano, in quanto il “gallo”abbia la concreta possibilità di fare meglio anche rispetto a centravanti come Vieri o Casiraghi che per caratteristiche fisiche e tecniche gli somigliano. Per quanto concerne il calciomercato, il tecnico serbo afferma che le cifre stratosferiche con cui siano stati pagati Pogba o Higuain, siano assolutamente esagerate, aggiungendo, con tono ironico, che se avesse giocato in questa epoca, anche lui avrebbe avuto una valutazione sui 100 milioni di euro. Infine, sul Chievo, ha dichiarato di essere una squadra collaudata negli anni e ben organizzata, motivo per cui sarà importante affrontarla senza cali di tensione e con la massima attenzione, anche per dare un seguito al trionfo di domenica scorsa e proseguire nel progetto ambizioso di condurre il Torino nelle zone alte di classifica. Rolando Maran, dal quartier generale gialloblù, afferma che la vittoria della sua squadra contro il Cagliari, abbia donato una rinnovata autostima e fiducia all’intero gruppo, che ha visto allenarsi in settimana con spiccata partecipazione e coinvolgimento.

Il tecnico trentino dichiara che i granata siano una squadra molto pericolosa, dotata di prestigiose individualità e che fanno leva su un gioco propositivo e votato all’attacco. Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo, l’allenatore dei veneti preannuncia che Birsa è stato recuperato mentre non faranno parte della sfida né Hetemaj  né Floro Flores, entrambi ko per infortunio. Per ciò che concerne le probabili formazioni, Mihajlovic si affiderà al “4-3-3” con Hart in porta, Zappacosta e Moretti esterni difensivi, mentre centralmente opereranno Castan e Rossettini. A centrocampo spazio a Benassi, Valdifiori e Baselli, mentre in avanti dovrebbe essere riconfermato il “tridente delle meraviglie”, ossia Iago Falque, Belotti e Ljajic. Maran risponderà con il consueto “4-3-1-2”: Sorrentino tra i pali, Dainelli e Gamberini centrali di difesa, Cacciatore e Gobbi lungo le corsie esterne. A centrocampo fiducia a Izco, Radovanovic e Castro mentre De Guzman dovrebbe agire sulla trequarti a supporto del tandem d’attacco Meggiorini-Inglese.

L’arbitro della sfida al “Grande Torino” sarà il signor Daniele Chiffi della sezione di Padova. Dopo giorni difficili dal punto di vista meteorologico, con le abbondanti piogge che si sono abbattute sul capoluogo piemontese, ci si augura che ,quest’oggi, il terreno di gioco non sia estremamente pesante né al limite della praticabilità ma piuttosto sia teatro di un match che si preannuncia vivace e stimolante per entrambe le squadre che fanno del gioco e dell’intensità veri punti di forza.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close