L’Italia alla prova Olanda per testare il proprio grado di maturità.

Questa sera alle ore 20:45 presso la maestosa cornice dell’Amsterdam Arena andrà in scena l’amichevole di lusso tra Olanda e Italia.

Gli azzurri sono reduci dalla vittoria per 2-0 rifilata all’Albania nel match di qualificazione al mondiale di Russia 2018. La nazionale guidata dal c.t. Ventura è atterrata in terra olandese nel tardo pomeriggio di ieri, per poi compiere il consueto walk around all’interno del terreno di gioco. A seguire il commissario tecnico in compagnia di Daniele De Rossi hanno presenziato la consueta conferenza stampa della vigilia. L’ex allenatore granata ha innanzitutto posto l’accento sul caso-Barzagli. Il difensore juventino, nella giornata di sabato, ha lasciato il raduno di Coverciano per tornare a casa per via di alcuni problemi di carattere familiare. Il giorno seguente, però, è spuntata sui social una foto dello stesso Barzagli in compagnia di un dj all’interno di un ristorante. Il commissario tecnico ha ammesso di non aver gradito tale sorpresa, in quanto vi fosse piena fiducia nei confronti del calciatore. Tra l’altro la decisione di lasciare anzitempo il ritiro con la nazionale, sia stata accettata anche dal resto del gruppo, che per alcune ore si è sentito tradito. A seguire il calciatore ha esposto le motivazioni a giustificazione di tale scatto fotografico, piuttosto discutibile, ed ogni tipo di polemica è rientrata.

Il c.t. non ha gradito, altresì, le dichiarazioni di Arrigo Sacchi, che non ha espresso un parere particolarmente esaltante e positivo nei riguardi del gioco espresso dagli azzurri. Ventura ammette di non aver accettato tale giudizio, ricordando ai giornalisti presenti in sala stampa che la nazionale azzurra, guidata proprio dall’ex c.t. Sacchi,  nel mondiale del 1994 ebbe difficoltà ad imporsi e ad esprimere un calcio convincente, basti ricordare la fase a girone, in cui Roberto Baggio e compagni approdarono agli ottavi di finale solamente come migliori terze. Infine valuta con orgoglio il lavoro fino ad ora svolto, essendo pienamente convinto che questa squadra possa raggiungere ambiziosi traguardi, migliorando costantemente, facendo leva su un gruppo ben organizzato ed assortito, in cui si mescolano uomini dall’elevata esperienza e caratura a ragazzi dalle belle speranze e dal futuro roseo. Anche Daniele De Rossi si sbilancia su una valutazione in ottica futura della compagine azzurra, affermando che i molti giovani presenti nella rosa, ossia i vari Donnarumma, Verratti, Belotti, scriveranno pagine importanti nella storia del nostro calcio. Inoltre, il centrocampista giallorosso, apprezza di gran lunga il mix creato all’interno della squadra, in cui vi è una spiccata fusione tra calciatori esperti e nuove leve rampanti. Infine per quanto concerne un paragone, De Rossi sostiene di rivedersi in Gagliardini per ciò che riguardano le caratteristiche tecniche e di gioco.

L’Olanda, invece, si presenta a quest’appuntamento di prestigio dopo il pesante 2-0 subito dalla Bulgaria, nel match di qualificazione al mondiale di Russia. Al termine di quella gara il c.t. Blind è stato sollevato dall’incarico e in attesa che la federazione orange scelga il suo sostituto, questa sera siederà in panchina il suo ex- vice Grim. Strootman e compagni rischiano di non approdare alla fase finale della massima competizione internazionale, dopo esser rimasti a casa anche in occasione dello scorso Europeo in Francia. Per il movimento calcistico olandese non è un gran momento, testimoniato dalla classifica del girone A in cui l’Olanda è ferma a quota nove punti, al quarto posto, dietro alla Francia capolista a quota tredici, la Svezia a dieci e addirittura sorpassata dalla Bulgaria con nove punti all’attivo. L’ultimo precedente sorride agli azzurri, quando nel settembre del 2014, all’alba dell’era Conte, l’Italia si impose per 2-0 grazie alle reti di Immobile e De Rossi.

Per quanto riguarda le probabili formazioni, il c.t. Ventura dovrebbe affidarsi al “3-5-2” abbandonando per una sera il convincente e spregiudicato “4-2-4”. In porta debutterà dal primo minuto Donnarumma, mentre la linea di difesa a tre sarà composta da Rugani, Bonucci e Romagnoli. Parolo, De Rossi e Verratti presidieranno la mediana di centrocampo, mentre sulla corsia di sinistra ci sarà Darmian, su quella opposta Zappacosta. In attacco fiducia al tandem Eder-Immobile. Grim risponderà con il “4-3-3” affidandosi a Cillesen in porta, Martins Indi e Hoedt formeranno il duo centrale di difesa, lungo gli esterni spazio a Karsdorp e Daley Blind. A centrocampo fiducia a Sneijder, De Roon e Wijnaldum, mentre in attacco Promes e Depay agiranno ai lati della punta centrale Dost. L’arbitro designato per dirigere la gara è lo svedese Jonas Eriksson. Per il c.t. Ventura sarà un test molto utile per valutare le condizioni di coloro che hanno giocato meno nell’undici iniziale, facendo luce su chi potrà puntare in vista dei prossimi delicati impegni, in primis quello del 2 settembre, quando contro la Spagna si deciderà il futuro del cammino azzurro verso Russia 2018.

 

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close