Chiellini: Umiltà e voglia di stupire, alla base dei futuri successi azzurri.

Intervista Chiellini pre Euro 2016

La giornata di ieri si potrebbe definire il Chiellini-day.

Il difensore della Juventus è stato il protagonista assoluto nell’aula magna di Coverciano. Chiellini ha trattato vari argomenti, spaziando dalla nazionale italiana al futuro con la maglia bianconera, non tralasciando un’analisi dettagliata sulle compagini che gli azzurri dovranno affrontare all’ Europeo. Il difensore ha innanzitutto dichiarato che occorre fare una marcata distinzione tra Mondiali ed Europeo, essendo due competizioni completamente differenti. Nel torneo europeo, a suo dire, le nazionali si conoscono maggiormente, i calciatori sono piuttosto noti e ad esempio gli azzurri in questo biennio hanno affrontato molte delle rappresentative che saranno presenti in Francia a partire dal 10 giugno. Il suo obiettivo, che poi incarna alla perfezione quello della squadra, è di qualificarsi per gli ottavi di finale e preferibilmente non classificandosi terza nel raggruppamento, onde evitare un incrocio da brividi nel turno successivo.

Il Belgio, compagine che gli azzurri dovranno affrontare lunedì 13 giugno, è una nazionale in cui vi sono ottime individualità, su tutte quelle di Hazard e De Bruyne, calciatori in grado di sovvertire da soli l’esito di un match. Chiellini afferma che occorrerà affrontare la nazionale belga senza timori e con spirito battagliero, sperando di classificarsi davanti a loro al termine della fase eliminatoria. Inoltre, il difensore della nazionale ha affermato che la mancanza di calciatori dal talento sopraffino all’interno del gruppo azzurro potrà essere sopperito solamente con un gioco di squadra basato su una spiccata umiltà, ferrea volontà e desiderio spasmodico di sorprendere tutti e zittire la critica. Inoltre ha aggiunto che il clima che si respira attorno alla comitiva guidata dal c.t. Conte è il medesimo che si respirava nel 2012 quando l’Italia di Prandelli, contro ogni pronostico, chiuse l’Europeo al secondo posto. Infine, Chiellini, ha parlato di Juventus e in particolar modo ha commentato le voci di mercato che vorrebbero Dani Alves trasferirsi dal Barcellona alla Vecchia Signora.

Il difensore toscano ha esclamato di augurare al terzino destro brasiliano di continuare a vincere la Champions ma con una maglia diversa rispetto a quella blaugrana, un messaggio subliminale che richiama la speranza di poterlo ammirare con la casacca bianconera. Intanto, nella giornata di ieri, gli azzurri hanno svolto una doppia seduta di allenamento. Nella mattinata hanno eseguito esercizi fisici in palestra mentre nel pomeriggio, il c.t. Conte ha lavorato con i suoi ragazzi sul campo, provando schemi e focalizzandosi sull’aspetto tattico. Thiago Motta e Montolivo si sono aggregati con il resto del gruppo, quindi, a quanto pare, i problemi al polpaccio destro sembrano gradualmente superati, mentre De Rossi non ha partecipato completamente al lavoro sul terreno di gioco a causa del persistere di un leggero fastidio al tendine d’Achille della gamba sinistra, anche se il medico della nazionale, il dottor Castellacci, ha lasciato intendere che non si tratta di nulla di particolarmente grave, da mettere in dubbio la presenza del centrocampista giallorosso nella spedizione in Francia. Out invece Benassi che ha ravvisato un problema di carattere muscolare. La banda azzurra quest’oggi partirà per la volta di Malta, dove domani sera, affronterà in amichevole la Scozia, compagine che per filosofia di gioco rispecchia di gran lunga l’ Irlanda, nazionale che verrà affrontata nella fase a gironi. Per il c.t. Conte sarà un test determinante in cui non conterà il risultato in sé quanto piuttosto lo stato di forma di molti calciatori ,per chiudere il cerchio, e scegliere i ventitré che a partire dal 31 maggio rappresenteranno i colori italiani nella competizione transalpina.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close