Mancini a 360 gradi sulla stagione 2015/16 dell’Inter.Tra speranze disilluse e recriminazioni

Mancini parla della stagione 2015/16

Il tecnico dell’Inter, Roberto Mancini, ha rilasciato importanti dichiarazioni ai microfoni di Sportmediaset per quanto concerne la stagione dei nerazzurri.

L’allenatore jesino ha ripercorso i vari passaggi che hanno caratterizzato il percorso in campionato di Icardi e compagni ed ha tracciato le linee guida future per tornare nuovamente protagonista in Italia e riproporsi con successo nell’Europa che conta. Il “Mancio” ha innanzitutto affermato che in base a quanto visto ad inizio stagione e più precisamente nel girone d’andata, l’Inter si sarebbe dovuta ritrovare al secondo/terzo posto, in lotta con Napoli e Roma per la conquista di un piazzamento per la prossima Champions League.

Il calo, purtroppo sùbito, tra gennaio e febbraio, ha condizionato notevolmente il proseguo della stagione, relegando i nerazzurri ad un ruolo marginale nell’acceso duello per un posto per l’ Europa più nobile. Mancini ha poi aggiunto che dopo la vittoria in semifinale di  Coppa Italia contro la Juventus, costata l’eliminazione ai nerazzurri solamente ai calci di rigore, è come se fosse scoccata una scintilla all’interno del gruppo. L’Inter ha dato la sensazione di riprendersi e di tornare competitiva per il podio. Tutte sensazioni disattese, perché le sconfitte rimediate contro Torino e Genoa, a suo dire immeritate, hanno fatto ripiombare i nerazzurri con i piedi per terra,  riconducendoli nel binario meno esaltante che porta verso l’Europa League. Per la prossima stagione, il tecnico jesino, ha chiesto espressamente al presidente Thohir, l’innesto di almeno due elementi validi e d’esperienza dal punto di vista internazionale, che possano donare un importante valore aggiunto alla squadra.

Un nome su tutti quello di Yayà Tourè, richiesto fin dall’estate scorsa. Il centrocampista ivoriano è in uscita dal Manchester City e non rientra nei piani di Guardiola, prossimo allenatore dei “Citizens”. Però Mancini vola basso con la fantasia e non si sbilancia su un possibile, seppur sperato, approdo di Yayà presso la corte nerazzurra. Infine rilascia una dichiarazione anche sulle parole di Diego Pablo Simeone, attuale tecnico dell’Atletico Madrid, in piena corsa per il titolo di campione di Spagna e in semifinale di Champions League, che ha affermato che un giorno desidererebbe allenare l’Inter, squadra che ama follemente e che rievoca in lui piacevoli ricordi.

Il “Mancio” non si lascia condizionare da tali parole, anzi, non appare nemmeno indispettito da ciò. Il tecnico jesino afferma che le dichiarazioni al miele del “cholo” sottolineano il prestigio che si ha nel guidare una compagine come l’Inter e non esclude che in futuro l’allenatore dei “cholchoneros” possa esaudire il suo sogno. Ma per adesso presume che ciò sia impossibile che accada perché il “Mancio” si trova bene alla guida dei nerazzurri e la società, con il presidente Thohir in testa,  ha piena fiducia nel suo operato. L’Inter è nelle mani di Mancini, allenatore ambizioso e di carattere che non si accontenta del risultato ottenuto in questa stagione che vede i nerazzurri al quarto posto, qualificati per la prossima edizione di Europa League e con sette punti in più in campionato rispetto all’anno scorso. L’obiettivo è quello di riportare l’Inter ai fasti di un tempo, tra i top club d’Europa, affinchè possa competere ad armi pari con le altre corazzate, perché il “Mancio “ non si accontenta delle briciole e spinge lo sguardo aldilà, affrontando nuove sfide con ardore e spirito battagliero.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close