Giada Agasucci “Autostop”: significato e testo del nuovo singolo

Da oggi in rotazione radiofonica il nuovo singolo di Giada Agasucci dal titolo “Autostop”. Scopri qui la nuova canzone con testo e significato

Giada Agasucci torna con il suo nuovo singolo “Autostop” che, dopo le precedenti “Non lasciarmi andare” e “La mia Itaca”, chiude un trittico di canzoni che è quasi come un cammino, una presa di coscienza.
Se infatti nella prima la cantante affrontava in tema del sofferto amore adolescenziale, nella seconda la ritrovata fiducia in se stessa, con “Autostop” inizia la vera determinazione, la voglia di ripartire senza paure.

Il testo di “Autostop” scritto da Daniele Loreti, Daniele Rossini e G-Max, mette in chiaro nettamente la distanza che si crea tra due persone: le scelte diverse, i momenti vissuti in modo diverso, l’importanza a cose più piccole e opposte. Tutto questo è “Autostop” di Giada Agasucci.

Autostop di Giada Agasucci – Testo

L’ultimo sorso di moet chandon

l’aperitivo sopra il rooftop

sabato arriva suona l’iphone

maglia di klein giacca di dior

e quando il dj spinge di più

scegli il privè io la tribù

Tu cerchi hype

io cerco un mic

tu solo like

nelle casse un reggaeton

nella bocca un lollipop

voi la festa sullo yacht

noi fumare in una ford

Tieniti la borsa di vuitton

eccoti i biglietti per Bangkok

io voglio sudare nel dancefloor

lasciami qui

torno a casa in autostop

Prendo una birra tu prendi un bacardi

ho boys alle spalle come i paparazzi

io sono in lista tu paghi in contanti

tu veux venir questo è il mio party

non siamo a ibiza ma sotto ai palazzi

nelle casse un reggaeton

nella bocca un lollipop

voi la festa sullo yacht

noi fumare in una ford

Tieniti la borsa di vuitton

eccoti i biglietti per Bangkok

io voglio sudare nel dancefloor

lasciami qui

torno a casa in autostop

Baby Giada baby dai

Baby Giada baby vai

Baby Giada baby dai

Baby Giada baby dai non fare così

Perché ogni volta poi gli dici lasciami qui

Questo qui sogna le limousine

Vip clic ma tu vivi di bit

Nel privé sboccia dom perignon

Così banale che il suo sito è graziealcazzo.com

Alza il medio e poi pollice al cielo e block

Autostop!

in autostop

lasciami qui

torno a casa in autostop

Valentina Addesso

Amo vivere e scrivere per il cinema, la musica e le serie tv. Scrivere è per me un bisogno primario, come leggere, viaggiare e circondarmi di gatti.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close