La Roma cade a Marassi e mette in discussione la rincorsa verso il primo posto.

Roma cade a Marassi 2017

Inciampa la Roma. I giallorossi si trovano nella condizione di dover analizzare il brusco stop rimediato al Ferraris, a seguito del 3-2 subito contro la Sampdoria.

I capitolini pur essendo passati in vantaggio in ben due occasioni, ad opera di Bruno Peres e Dzeko, quest’ultimo al quindicesimo centro in campionato e sempre più leader della classifica cannonieri in compagnia di Icardi ed Higuain, si sono fatti riprendere da una compagine blucerchiata arrembante e mai doma che grazie alle reti di Praet, Shick e Muriel hanno imposto il quinto ko stagionale alla banda di Spalletti. I giallorossi non hanno evidenziato lo smalto e la compattezza messa in risalto nelle precedenti occasioni. Il reparto difensivo è stato trafitto per tre volte, evento che non succedeva dallo scorso 25 settembre, quando il Torino superò la Roma con un perentorio 3-1. Vermaelen non è apparso affatto sicuro in fase di protezione davanti a Szczesny, soffrendo e non poco dinnanzi alla verve di un Muriel imprendibile, autore di un goal e due assist.

Anche a centrocampo, Bruno Peres non ha sfornato una prestazione convincente, mostrando un atteggiamento piuttosto rivedibile per quanto concerne la fase di ripiegamento, così come Emerson Palmieri dall’altro versante. Sottotono anche la performance del duo sulla mediana composto da De Rossi e Strootman, la cui diga è stata presa d’assalto dal centrocampo doriano. Aspetti su cui il tecnico di Certaldo sarà chiamato a lavorare, durante questi giorni, che anticipano un altro importante appuntamento, con i quarti di finale di coppa Italia che vedrà i giallorossi opporsi al sorprendente Cesena. Per quanto concerne la probabile formazione che scenderà in campo domani sera, in porta dovrebbe esserci Alisson, promosso portiere di coppa, sul versante di sinistra tornerà Mario Rui, mentre non è da escludere la conferma di De Rossi e Strootman a centrocampo, con il neo arrivato Grenier, almeno inizialmente, in panchina.

In avanti spazio a Totti ed El Shaarawy pronti ad innescare Dzeko unica punta. Luciano Spalletti, al termine della sfida contro la Sampdoria, è stato chiaro, affermando che il ko rimediato a Genova non ridimensioni affatto gli obiettivi stagionali della sua squadra. La Roma ha l’obbligo morale di continuare a credere nella rincorsa scudetto, fino a quando la matematica lo consentirà. I capitolini dovranno riannodare il filo con quel gioco efficace e propositivo messo in mostra sino al turno precedente contro il Cagliari. Il tecnico toscano, ha poi aggiunto, di aver apprezzato l’atteggiamento dei suoi uomini nella prima frazione di gara, meno quello messo in mostra nella ripresa, quando la Roma è calata vistosamente, subendo le avanzate di una Samp ben organizzata e disposta in campo con spiccato acume. Secondo Spalletti alcuni meccanismi, non solo difensivi, non hanno funzionato alla perfezione, motivo per cui i giallorossi non hanno mostrato il solito piglio autoritario. Il dogma di Spalletti resta comunque quello di non arrendersi mai, cogliendo l’aspetto significativo di questo ko, per proseguire la rincorsa verso obiettivi di estremo prestigio.

La situazione attuale di classifica recita: Juventus prima della classe con cinquantuno punti all’attivo e una gara da recuperare (il prossimo 8 febbraio contro il Crotone), Roma quattro lunghezze più distante a quota quarantasette e con tanta voglia di cancellare con un colpo di spugna l’ultima debacle subita per riprendere un cammino dai connotati superlativi e soddisfacenti.

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close