Zayn Malik nell’autobiografia: “Ho una parete dedicata agli One Direction”.

Zayn Malik autobiografia

Zayn Malik ha rivelato di avere un muro dedicato agli One Direction in casa sua.

L’ex membro della famosa boy band sta per pubblicare la sua prima autobiografia – ma non è giovane? -, dal titolo Zayn il 1° novembre ed, in essa, scrive che le persone fraintendono su come ci si sente ad essere parte di un gruppo.

“Posso onestamente dire che sono orgoglioso di aver fatto parte degli One Direction. Io non sono sicuro che la gente si renda conto di come ci si senta”, come riporta MTV.

“Ho i cimeli – i dischi di platino che abbiamo ricevuto con ogni album – nella mia casa. Ho una parete dedicata ai premi ed alla band”.

Ha continuato: “One Direction è stata un’esperienza incredibile a sé stante, ed è una parte di me, una parte integrante della mia storia, e non negherò mai questo grande aspetto della mia vita. Ho avuto modo di incontrare fan incredibili, e non riesco mai a ringraziare tutti abbastanza per l’amore ed il sostegno che mi hanno dato durante i tempi buoni e cattivi.”

Malik ha pubblicato il suo album di debutto da solista ‘Mind of Mine‘ a marzo, dopo aver lasciato gli One Direction nel 2015.

Nel libro, dice che considera i Beatles come un’importante influenza della sua musica.

“Avevo ascoltato un sacco di brani dei The Beatles quando stavo lavorando sull’album”, recita uno stralcio dell’autobiografia. “Ero veramente entrato in alcune delle loro cose più psichedeliche, come l’album del 1967 Sergeant Pepper’s Lonely Hearts Club Band. Gli accordi di pianoforte all’inizio di Fool For You e le chitarre, sono state ispirate dal suono dei Beatles… mi piace attingere l’influenza di tutti i tipi di musica. “

Il cantante ha anche rivelato che aveva scritto 48 canzoni per il suo album, un numero che lui stesso non riusciva a credere.

“Quando avevo finalmente finito la registrazione di ‘Mind of Mine’, ho capito che avevo messo giù 48 canzoni. Non potevo credere di averne scritto così tante. E’ stato un incubo scegliere l’elenco definitivo, soprattutto perché tutte le canzoni significavano molto per me, ed è stato difficile prendere una decisione. Alla fine, tutto è venuto insieme; i brani scelti per l’album hanno parlato per se stessi “.

Tags
Mostrami di più

Wonder Channel Redazione

Siamo la redazione del magazine Wonder Channel, stacanovisti per passione. Siamo gli editori del magazine.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close