Roma Sassuolo: 1 – 1 | Cronaca | Migliore e Peggiore | Dichiarazioni Allenatori

La Roma continua a deludere: contro il Sassuolo è 1-1

Prosegue il momento tutt’altro che esaltante in casa giallorossa. Se il gioco espresso non può considerarsi mediocre, discorso diametralmente opposto per quanto concerne i risultati. La Roma pareggia 1-1 contro il Sassuolo, restando inchiodata al quarto posto a quota trentanove, con un match ancora da recuperare. La banda di Di Francesco centra il terzo pareggio nelle ultime sei uscite, il primo rimediato all’Olimpico in campionato. I capitolini continuano a detenere lo scettro di miglior difesa del torneo con soli dodici centri al passivo, ma permane, altresì, il digiuno di gol da parte di Dzeko, autore di una sola rete in dodici partite.

Il Sassuolo, invece, appare completamente rigenerato dalla cura Iachini. I neroverdi dopo aver superato l’Inter, fermano al palo un’altra big del nostro torneo, ossia la Roma. Gli emiliani salgono, così, al quattordicesimo posto a quota ventuno, distanti sei lunghezze dal terzultimo gradino. Con il tecnico marchigiano in panchina lo score in campionato parla di tre vittorie, un pareggio ed una sola sconfitta, rendimento più che soddisfacente per una compagine proveniente dalla precedente gestione Bucchi alquanto sconclusionata. Da segnalare l’ultima gara da calciatore disputata da Paolo Cannavaro che nei prossimi giorni si trasferirà in Cina per mettersi al servizio di suo fratello Fabio, allenatore del Guangzhou Evergrande, nelle vesti di collaboratore.

Riavvolgendo il nastro del match, i giallorossi, dopo un avvio di partita in cui il tatticismo sembra prendere il sopravvento, passano in vantaggio al 31’ grazie ad una rete siglata dall’ex Lorenzo Pellegrini, abile nel capitalizzare al meglio, all’interno dell’area, un assist intelligente servitogli da Dzeko. Per il centrocampista è il secondo centro in campionato.  A seguire i padroni di casa si fanno vedere dalle parti di Consigli con un tiro di Kolarov che non centra il bersaglio, mentre il Sassuolo, nei primi quarantacinque minuti, può annoverare una conclusione insidiosa di Politano sventata magistralmente da un attento Alisson.

Nella ripresa, Di Francesco toglie dal rettangolo verde un deludente Schick per far posto, al 49’, ad El Shaarawy ed  è proprio il “faraone” a rendersi autore, qualche minuto più tardi, di un tiro di prima intenzione, murato provvidenzialmente da Consigli. Qualche istante più tardi, l’arbitro Orsato annulla un gol realizzato da Dzeko, su assist di De Rossi, per posizione millimetrica di offside da parte del centravanti bosniaco. Quando il match appariva oramai incanalarsi lungo il binario dell’1-0 a favore dei capitolini, ecco che al 78’ giunge come una doccia gelata il pareggio del Sassuolo. Cross dalla sinistra di Peluso, colpo di testa a centro area di Missiroli, leggermente deviato da Juan Jesus, a tal punto da mettere fuori causa Alisson. Primo centro in questo torneo per il numero sette neroverde e per i padroni di casa occorre ripartire di gran slancio. Negli ultimi minuti della sfida la banda di Di Francesco ha la ghiotta opportunità per mettere nuovamente la freccia: De Rossi scodella in area un pallone in cui si avventa Florenzi che con un comodo tocco sotto scavalca Consigli in uscita, spedendo la palla al di là della linea di porta. Corsa irrefrenabile sotto la curva per il laterale destro giallorosso ma l’arbitro Banti interviene nuovamente su consiglio degli assistenti VAR. Il fischietto di Livorno va a rivedere le immagini sul monitor posizionato a bordo campo per poi decidere di annullare il gol realizzato a causa della posizione influente di fuorigioco di Under, il quale inoltre si rende protagonista di un blocco nei confronti di Missiroli, con quest’ultimo impossibilitato ad intervenire al fine di provare ad intercettare l’assist indirizzato per Florenzi. E’ questa l’ultima emozione proveniente dall’Olimpico,  con i tifosi giallorossi piuttosto amareggiati per il risultato ottenuto, mentre quelli neroverdi sorridono per l’impresa compiuta oltre che ad emozionarsi, concedendo l’ultimo saluto a Paolo Cannavaro.

In mixed zone, queste le dichiarazioni più significative rilasciate da Eusebio Di Francesco: “Non abbiamo gestito bene il vantaggio. Potevamo chiuderla e il Sassuolo non ha demeritato. Abbiamo sbagliato troppo e per ambire a essere più grandi non ce lo possiamo permettere. Spero sia solo un momento. Non siamo stati efficaci come possiamo esserlo. Oggi abbiamo creato qualche occasione e abbiamo fatto gol. Dobbiamo concretizzare di più la mole di gioco che creiamo. Abbiamo sofferto le ripartenze e abbiamo preso gol quando eravamo schierati. Peccato, non siamo stati brillantissimi. Dzeko? Mi spiace non riesca a fare gol, me lo chiedo anche io. Il gol che aveva fatto è stato un peccato, durante la gara non è riuscito a segnare. E’ importante farlo giocare, mi auguro si sblocchi”.

Questo, invece, il commento a fine gara di Beppe Iachini, decisamente raggiante a margine del pareggio conquistato all’Olimpico: “Qui a Sassuolo abbiamo portato la nostra metodologia di lavoro, e i ragazzi mi hanno dato disponibilità, abbiamo sfruttato le caratteristiche che avevamo a disposizione, tutto questo insieme ad un grande spirito ci hanno permesso di fare questi risultati. Oggi la squadra ha fatto una grande partita, dobbiamo ancora migliorare alcuni aspetti, continuiamo a sbagliare alcune letture, potevamo fare sicuramente meglio, ma abbiamo il tempo per migliorarci”.

Migliore del match- De Rossi: Il capitano giallorosso serve due assist per altrettanti gol annullati, ma fornisce la sensazione di essere l’ultimo ad arrendersi. Esemplare.

Peggiore del match- Schick: Ennesima prestazione sbiadita da parte dell’attaccante ceco. Probabilmente il ruolo da esterno d’estro avanzato non si addice alle sue caratteristiche, così come di sicuro occorrerà ulteriore tempo per un migliore ambientamento. Evanescente.

 

Tags

Lorenzo Cristallo

Mi chiamo Lorenzo Cristallo, ho 30 anni e vivo a Torre de' Passeri in provincia di Pescara. Sono diplomato con il titolo di ragioniere. Il calcio e' la mia grande passione. Sono tifoso della Juventus ma seguo il calcio in tutte le sue dinamiche a 360 gradi. Sono un tipo socievole, molto preciso e puntuale e amo molto stare in compagnia. Sono un gran chiacchierone e mi piace discutere di vari argomenti non disdegnando quella sana critica nei giudizi delle cose.

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close