Anne Hathaway racconta di aver avuto un aborto spontaneo nel 2015 mentre interpretava il ruolo di una donna incinta

Anne Hathaway aborto spontaneo

Anne Hathaway ha da poco rivelato di aver subito un aborto spontaneo, nel 2015, mentre interpretava una donna incinta.

Parlando di recente con Vanity Fair, l’attrice ha condiviso i dettagli della sua esperienza nel one-woman show intitolato “Grounded”. La produzione, durata sei settimane, le richiedeva di recitare il parto ogni notte.

Ha detto della sua prima gravidanza: “La prima volta non ha funzionato per me”.

Parlando delle sue successive gravidanze, essendo ora madre di due figli, ha detto:

“Così, quando è andata bene per me, essendo stata dall’altra parte della situazione, dove devi avere la grazia di essere felice per qualcuno volevo per far sapere alle mie sorelle: “Non devi essere sempre aggraziata”. Ti vedo e sono stato te.’”

Secondo quanto riferito, mentre l’artista ricordava l’esperienza, ha aggiunto: “È davvero difficile desiderare qualcosa così tanto e chiedersi se stai facendo qualcosa di sbagliato”.

Hathaway aveva già in precedenza parlato dei suoi problemi di fertilità, ad esempio in un post su Instagram nel 2019. Annunciando la sua seconda gravidanza, ha caricato una fotografia del suo pancione, insieme a una didascalia che diceva: “Non è per un film… #2. Scherzi a parte, per tutti coloro che stanno attraversando l’infertilità e l’inferno del concepimento, sappiate che non è stata una linea retta per nessuna delle mie gravidanze”.

Anne Hathaway aborto spontaneo: un’esperienza comune a molte donne

Durante l’intervista a Vanity Fair, l’ attrice di Interstellar ha detto:

“Dato il dolore che ho provato mentre cercavo di rimanere incinta, sarebbe sembrato disonesto postare qualcosa di completamente felice quando so che la storia è molto più sfumata di quanto non sia. quello per tutti.”

Ha anche condiviso la sua sorpresa nell’apprendere quanto fosse comune quell’esperienza e che l’ha condivisa con molti amici. Ha detto: “Ho pensato, dove sono queste informazioni? Perché ci sentiamo così inutilmente isolati? È lì che subiamo danni. Così ho deciso che ne avrei parlato”.

Ha continuato: “La cosa che mi ha spezzato il cuore, mi ha fatto impazzire e mi ha dato speranza è stata che per tre anni, quasi ogni giorno, una donna veniva da me in lacrime e io la stringevo, perché stava portando questo dolore in giro e all’improvviso non era più tutto suo”.

Spiegando le ragioni dietro il suo post su Instagram, ha detto: “Si trattava più di ciò che non avrei fatto. Non mi sarei vergognato di qualcosa che, statisticamente, mi sembrava del tutto normale”.

E tu cosa ne pensi delle parole di Anne Hathaway e il suo racconto dell’aborto spontaneo? Lascia un commento!

Exit mobile version