Coronavirus: ecco tutte le serie TV di cui la produzione è stata interrotta

stranger things 4 serie tv interrotte coronavirus

The Flash, Stranger Things, Riverdale: questi sono solo alcuni dei titoli cui produzione è stata bloccata a causa del Coronavirus. Scopriamo insieme cosa sta succedendo

Il Coronavirus non ha risparmiato nemmeno le serie TV: negli ultimi giorni e in continuo aggiornamento infatti, abbiamo una lista delle serie TV cui produzione è stata bloccata a causa del nuovo virus che sta mettendo in ginocchio non solo l’Italia, ma tutto il mondo.

La lista è naturalmente in continuo aggiornamento.

Riverdale

La serie TV “Riverdale“, grazie ai suoi produttori, è stata la prima ad annunciare la sospensione della produzione in seguito a un membro della crew che sembra avere avuto dei contatti con una persona positiva al virus.

L’annuncio arriva in piena quarta stagione, mentre la serie si stava inevitabilmente avvicinando al suo arco finale. La produzione è ferma fino a data da destinarsi (immaginiamo dunque fino a quando l’allarme sarà definitivamente cessato). Ma non temete! Trovate infatti “Riverdale”, con le sue prime tre stagioni su Netflix. E se volete rivivere le emozioni del primo episodio della quarta stagione, completamente dedicato all’attore Luke Perry, scomparso lo scorso anno, leggete qui il nostro articolo dedicato!

The Flash

Bloccata la produzione anche di uno degli eroi più seguiti della DC, “The Flash“, interpretato da Grant Gustin. Questo infatti il comunicato ufficiale della casa di produzione, la CW:

Con gli eventi in rapida evoluzione relativi al COVID-19, e per precauzione, Warner Bros. Television Group sta mettendo in pausa la produzione di alcune delle oltre 70 serie e pilot le cui riprese sono attualmente in corso o stanno per iniziare. La salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, del cast e delle troupe rimangono la nostra principale priorità. Durante questo periodo continueremo a seguire le linee guida rilasciate dalle autorità e a livello locale in ogni città in cui si svolgono le nostre produzioni“.

Nell’episodio andato in onda la scorsa settimana, Barry ha avuto modo di riconciliarsi con Kid Flash (Keiynan Lonsdale) e insieme hanno affrontato la definitiva perdita della Speed Force, problema non di poco conto per il velocista più famoso di sempre.

Batwoman

Produzione bloccata per almeno 2-3 settimane anche per la compagna di avventure “Batwoman“, interpretata dall’attrice e modella Ruby Rose.

Lucifer

Seguendo la dichiarazione della Warner Bros, anche la produzione di Lucifer è stata interrotta. Tom Ellis è stato recentemente al centro di numerosi rumors secondo i quali avrebbe già firmato il contratto per girare una sesta stagione della serie TV dedicata al diavolo “in persona”, una notizia che ha lasciato i fan completamente increduli e a bocca aperta, visto che la quinta stagione (a breve in arrivo su Netflix) era stata annunciata come ultima.

A tutte le serie TV che abbiamo appena visto, si sono velocemente aggiunte anche: Young Sheldon, All Rise, God Friended Me, Supergirl, Claws, Queen Sugar, Pennyworth, Supernatural, The Flight Attendant e il pilot di The Brides. Invece Legacies, serie TV spin-off di The Originals e curata da Julie Plec (The Vampire Diaries), ha subito un trattamento diverso: rinunciando a ben 4 episodi, fermerà la seconda stagione attualmente in onda all’episodio 16, con cui quindi si concluderà nel giro di due settimane.

Il cast si è letteralmente trasformato nell’ultimo episodio totalmente girato in chiave noir e in bianco e nero.

Stranger Things

Netflix ha ordinato la sospensione, per almeno due settimane, della produzione di tutte le serie tv e di tutti i film negli Stati Uniti e in Canada. Le misure, adottate conseguentemente alle restrizioni governative delle scorse ore, colpiscono tra le altre le riprese della stagione 4 di Stranger Things. Era uscito recentemente anche il primissimo teaser che svelava già le prime novità che dovremo aspettarvi dalla nuova stagione.

The Walking Dead – Fear The Walking Dead

Interrotte in via cautelare, le riprese in Georgia della stagione 6 dello spin-off che si fermeranno per tre settimane, mentre la pre-produzione della stagione 11 di TWD è stata posticipata. 

Lo studio Sony Pictures Television ha annunciato lo stop alla produzione di due sue serie tv: The Blacklist di NBC e l’inedita The Wheel of Time di Amazon Prime Video, quest’ultima basata sui romanzi fantasy di Robert Jordan. Stessa decisione per WarnerMedia Entertainment, che ha fermato le riprese delle stagioni 2 di Euphoria e The Righteous Gemstones, entrambe attese su HBO.

Di seguito invece, le serie TV broadcast attualmente sospese:

Non ci resta che attendere altri aggiornamenti legati alle serie TV per capire come si evolverà la situazione nelle prossime settimane.

Exit mobile version