“Bellissima” di Annalisa racconta una storia sofferta ma con l’aiuto dell’autoironia

Dopo un’estate da protagonista con i Boomdabash e la hit “Tropicana”, Annalisa torna con il nuovo singolo “Bellissima“, scritto insieme a Paolo Antonacci e Davide Simonetta.

In occasione dell’annuncio ufficiale, l’artista ha svelato alcune immagini tratte dal nuovo videoclip che la vedono ballare in un mix tra fascino e sensualità circondata da luci con effetto discoteca.

Il brano segna il nuovo corso musicale della cantautrice che vanta 17 Dischi di Platino e 12 Dischi d’Oro, 7 album e numerose collaborazioni, sia italiane che internazionali. Inoltre, Annalisa tornerà a suonare dal vivo il 7 Settembre con un evento speciale al Teatro Romano di Verona.

Il significato di “Bellissima” di Annalisa

L’ artista ha spiegato con queste parole il significato della sua nuova canzone:

“Ho scritto “Bellissima” in un momento decisivo della mia carriera, quel momento in cui ti guardi allo specchio e decidi che una volta azzerati tutti i filtri puoi finalmente costruire qualcosa di completamente nuovo. È un racconto sofferto, un pugno nello stomaco, ma scritto con autoironia e un pizzico di isteria romantica. Ti fa ballare, sì, ma con le lacrime. È esattamente come sono io”.

In “Bellissima” di Annalisa il mondo dance elettrico si fonde con le radici musicali tipicamente italiane e racconta una storia sofferta, ma con un pizzico di autoironia.

Il brano è quindi una presa di consapevolezza del proprio lato irrazionale, una ricerca spasmodica di emozioni umane senza alcun tipo di equilibrio.

Il testo di “Bellissima” di Annalisa

Insieme solo dentro casa
che senso ha
di me non parli con nessuno
e non me lo merito
il tuo modo di dire le cose
che sesso fa
mi sto impegnando ad essere più elastica
ti sto pensando e non ti scrivo da tanto
è un classico
e poi senza avvisare sei qui

Oddio però tu mi piaci
oh oh oh
ho fatto i salti mortali
oh oh oh
no, non mi dire che è tardi
ah ah ah
avevo voglia di
di vo, voglia di

Dove vai
te ne vai
quella volta non dovevi andare via
ero bellissima
bellissima

Dove vai
ma che cosa vuoi
quella volta ti aspettavo in Saint Laurent
ero bellissima
bellissima

Mettiamo un po’ di musica da ginnastica
è tutto il giorno che mi salvo da un pianto
isterico
vado a letto col pantaloncino
dell’Adidas
e poi volevo dirti che non ci dormo più
madonna se mi manchi, sì
chiamatemi un medico
e poi senza avvisare sei qui

Oddio però tu mi piaci
oh oh oh
ho fatto i salti mortali
oh oh oh
no, non mi dire che è tardi
ah ah ah
avevo voglia di
di vo, voglia di

Dove vai
te ne vai
quella volta non dovevi andare via
ero bellissima
bellissima

Dove vai
ma che cosa vuoi
quella volta ti aspettavo in Saint Laurent
ero bellissima
bellissima

Bellissima
ah ah ah ah ah
bellissima
ah ah ah ah ah
bellissima
ah ah ah ah ah

Avevo voglia di
ah ah ah ah ah
Avevo voglia di
ah ah ah ah ah
avevo voglia di
vo di, voglia di

Dove vai
te ne vai
quella volta non dovevi andare via
ero bellissima
bellissima

Dove vai
ma che cosa vuoi
quella volta ti aspettavo in Saint Laurent
ero bellissima
bellissima

E tu, hai già ascoltato “Bellissima” di Annalisa? Scrivi nei commenti cosa ne pensi!

Exit mobile version