Bridgerton

Bridgerton duca e duchessa

Nome: Bridgerton
Data di Uscita: 25 dicembre 2021
Paese di origine: USA
Genere: Drammatico
Numero di stagioni: 4
Numero di episodi: 8
Durata singolo episodio: 52 – 72 minuti
Cast: Adjoa Andoh, Lorraine Ashbourne, Jonathan Bailey, Ruby Barker, Sabrina Bartlett, Harriet Cains, Bessie Carter, Nicola Coughlan, Phoebe Dynevor, Ruth Gemmell, Florence Hunt, Claudia Jessie, Ben Miller, Luke Newton, Regé-Jean Page, Golda Rosheuvel, Luke Thompson, Will Tilston, Polly Walker, Julie Andrews
Ideatore: Chris Van Dusen

Bridgerton è una serie TV americana disponibile in streaming su Netflix. È stata creata da Chris Van Dusen e prodotta da Shonda Rhimes. Si basa sui romanzi di Julia Quinn. Romanzi ambientati nell’epoca della reggenza londinese, quando le debuttanti venivano presentate a corte. È la prima serie Netflix con uno script di Rhimes. Bridgerton è stata presentata in anteprima su Netflix il 25 dicembre 2020. La prima stagione di otto episodi è stata accolta con recensioni positive. Leggi la nostra recensione di Brigerton. Con un pubblico di 82 milioni di famiglie, è diventata la serie più vista su Netflix. La serie ha raggiunto la prima posizione in 76 paesi su Netflix. Nel gennaio 2021, la serie è stata rinnovata per una seconda stagione. Nell’aprile 2021, il creatore Van Dusen ha rivelato su Twitter che la serie è stata inoltre rinnovata per una terza e una quarta stagione.

La trama di Bridgerton

Bridgerton si svolge nell’era della reggenza, a Londra, nel 1813. Segue la famiglia aristocratica Bridgerton. La vedova Violet, vedova viscontessa Bridgerton è madre di otto figli: quattro figli maschi, Anthony, Benedict, Colin e Gregory, e quattro figlie donne, Daphne, Eloise, Francesca e Hyacinth. Nella serie sono presenti anche i loro vicini più sgargianti, i Featherington: Lady Featherington; suo marito il barone e le loro tre figlie, Philippa, Prudence e Penelope; così come la loro misteriosa cugina Marina Thompson. Ogni episodio viene narrato dall’attrice Julie Andrews, che dà la voce alla gossipara anonima nota come Lady Whistledown. Lady Whistledown conosce tutti i pettegolezzi di Londra, e tutti si concentrano sull’articolo che esce ogni tot giorni, anche la regina Charlotte. Quando la figlia maggiore dei Bridgerton, Daphne Bridgerton, viene considerata la preferita della regina, incontra Simon Bassett, duca di Hastings e migliore amico di suo fratello maggiore, Anthony. Nonostante sia incoraggiato dalla donna che lo ha cresciuto, Lady Danbury, il duca è determinato a non sposarsi e organizza con Daphne un piano per far sposare lei. A differenza della serie di romanzi, la serie tv Bridgerton vanta una storia alternativa con una Londra in cui bianchi e neri si dividono i poteri a palazzo. Il creatore di Bridgerton Chris Van Dusen è stato ispirato dal dibattito storico del 1940 sulla ascendenza africana di Queen Charlotte. Van Dusen dice che la serie non è “daltonica” perché “ciò implicherebbe che colore e razza non sono mai stati considerati, quando colore e razza fanno parte dello spettacolo.”

Bridgerton è una storia vera?

Molti spettatori e fan si staranno chiedendo quanto di Bridgerton sia reale. La famiglia Bridgerton è interamente inventata e non era – per quanto ne sappiamo – una vera famiglia presente a Londra durante l’era della reggenza. Lo show è basato su una serie immaginaria di romanzi scritti da Julia Quinn. Mentre la serie è stata ovviamente ispirata da un periodo reale e da alcune vere figure storiche della storia, la serie stessa è fittizia. Parlando dell’argomento, il creatore dello show Chris Van Busen ha detto a Heart.co.uk: “È un mondo reinventato, non siamo a lezione di storia, non è un documentario. Quello che stiamo davvero facendo con Bridgerton è unire la storia con la fantasia in quello che penso sia un mondo molto eccitante. Ho incluso la regina Charlotte come prima regina di razza mista d’Inghilterra, e penso che sia qualcosa per cui molti storici credono che ci siano prove”.

Perché Bridgerton ha così tanto successo?

Il cast d’insieme è stupendo e vario. Non solo il cast corale di Bridgerton è favoloso con i vestiti della reggenza, ma amiamo anche la diversità tra i membri del cast. Questa strategia di casting diversificato per rappresentare la società moderna in un’era storicamente bianca non è nuova. Con la crescente domanda di casting più inclusivi, non c’è da sorprendersi perché le persone provenienti da tutto il mondo si siano innamorate di Bridgerton. Le scene di Bridgerton sono leggere e divertenti. In effetti, una delle scene più belle di tutta la serie è quando Eloise sta in fondo alle scale e urla a sua sorella di muoversi più velocemente. Sei immediatamente immerso in una spensierata suspense dal debutto di Daphne nella società al suo imbattersi nel famigerato libertino Duca di Hastings. Ne segue il romanticismo, ma non senza una buona dose di dramma e commedia della famiglia Bridgerton. Bridgerton è un dramma storico ma intriso di sapore moderno. Questa serie è piena di canzoni pop. Per tutta la stagione – e quando diciamo stagione, intendiamo la stagione in cui l’alta società londinese partecipa a numerosi balli in cui le debuttanti vanno a caccia di futuri mariti – la musica è un elemento costante. Tuttavia, non c’era solo musica classica. Gli archi accompagnano le canzoni di Ariana Grande, Taylor Swift, Maroon 5 e Billie Eilish, prive di testi.

Pagina 1 di 2 1 2

Bentornato!

Fai il Login con uno dei tuoi account

Crea un nuovo account!

Compila i moduli sottostanti per registrarti. Se ti registri con Facebook riceverai una mail di conferma. Clicca sul link per creare la tua password di accesso.

Recupera la tua password

Inserisci il tuo nome utente o la tua email per recuperare la password.