La seconda stagione di Seven Seconds confermata da Michael Mosley

Prenderà spunto da The Wire?

seconda stagione di Seven Seconds
Clare-Hope Ashitey e Michael Mosley in Seven Seconds.

La conferma della seconda stagione di Seven Seconds

Michael Mosley è entusiasta di riportare sulla tv il suo carismatico detective e amante dei cani Joe “Fish” Rinaldi per continuare la caccia ai poliziotti corrotti insieme all’ambizioso procuratore KJ, interpretata da Claire Hope-Ashitey, nella seconda stagione di Seven Seconds.

La serie tv emotiva che mette a nudo le brutalità della polizia negli Stati Uniti, adattata da Veena Sud, non è facile da seguire, ma vale la pena cullarsi attorno alla sua storia profonda e coinvolgente, così come le incredibili performance del cast.

Mosley parla della trama della seconda stagione di Seven Seconds

Mosley ha detto a Digital Spy:

“Penso che KJ e Fish verranno spostati in un altro caso, vogliamo fare come The Wire. Potrà esserci un nuovo sfondo per la seconda stagione, ma con gli stessi personaggi e un nuovo cast. Potremo indagare su un crimine diverso.”

Discutendo dello showrunner Sud – che ha adattato The Killing negli Stati Uniti – ha detto:

“Penso che Veena abbia un grande talento ed è molto brava a tessere tutto insieme, quindi sono certo che sta pianificando qualcosa di interessante per la seconda stagione di Seven Seconds.”

Nel cast di Seven Seconds 2 verranno confermati anche Regina King e David Lyons

Regina King e David Lyons hanno recitato nella prima stagione di Seven Seconds in cui un’agente di polizia di Jersey City, Peter Jablonski (Beau Knapp), ha accidentalmente investito l’adolescente nero Brenton Butler e, sotto la pressione dei suoi colleghi ufficiali, ha coperto il crimine.

Regina King interpreta Latrice, una donna nera che cerca giustizia per il figlio ucciso da un sistema che continua a penalizzare i neri americani e invia il messaggio che una vita nera vale meno di una vita bianca.

 

Seven Seconds – prima stagione – è disponibile per lo streaming su Netflix.

In questo articolo potete leggere la recensione di quella che è per il sottoscritto la migliore serie tv uscita fino ad ora su Netflix.

Ale Wonder

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e sono il fondatore/CEO di questo web magazine.Mi occupo di digital marketing, web-social & music, seo & music manager. Sono appassionato di cinema, buon cibo, storia, natura, Fiorentina ed arte in generale.Sono critico ma razionale. ;D un saluto...Ale!

Ti Potrebbe Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close